No ai dolci per bambini sotto i 3 anni

No ai dolci per bambini sotto i 3 anni

Fin dai primi anni di vita, il 90% dei bambini italiani assume troppo zucchero. Ciò può comportare problemi di salute futuri, come diabete, obesità e carie dentarie. Abituare i piccoli a sapori dolci, infatti, potrebbe portarli a sviluppare una spiccata preferenza per gli alimenti più dolci, tutto a discapito della salute.

I genitori tendono spesso ad aggiungere zucchero agli alimenti con lo scopo di renderli più graditi al palato dei bambini. Basti pensare alla prassi, piuttosto diffusa, di intingere il ciuccio nel miele o nello zucchero… Questo può avere conseguenze sul processo di dentizione dei bambini, sull’insorgenza di carie e sullo sviluppo del gusto.

Nello specifico, lo zucchero e il miele vanno banditi prima dell’anno del bambino, e fortemente limitati nei primi due anni. Pertanto, i dolci devono essere limitati, se non evitati, nei primi anni di vita.

Dal momento che l’utilizzo degli zuccheri è ampiamente diffuso nei prodotti industriali, bisogna stare molto attenti al momento dell’acquisto, controllando bene le etichette e preferendo alimenti naturalmente dolci e senza zuccheri aggiunti.