Nigiri fatti in casa

Nigiri fatti in casa

Voglia di cucina giapponese, di sushi e sashimi? Per chi non conosce bene la cucina giapponese è utile ricordare che esistono diversi tipi di sushi, tra questi troviamo il nigiri sushi, che letteralmente significa “sushi modellato a mano”, richiamando la particolare tecnica di manipolazione utilizzata in questa preparazione.

Preparare i nigiri fatti in casa non è difficile, basta procurarsi il riso per sushi (ormai si trova in tutti i supermercati) e del pesce freschissimo. Se non vi fidate del pesce che trovate potete optare per il salmone affumicato. In alternativa al riso per sushi può essere utilizzato il riso Arborio, dai grani piccoli e ricco di amido che contribuisce a renderlo “appiccicoso” come il riso per sushi.

I nigiri generalmente si preparano con: salmone, tonno, gambero e polpo.

Per preparare i nigiri al salmone fatti in casa occorrono: 50 grammi di salmone affumicato, 80 grammi circa di riso per sushi, un cucchiaio di zucchero, 3 cucchiai di aceto di mele, un cucchiaino di sale, salsa di soia, wasabi.

In questa preparazione la parte più complessa è sicuramente la cottura del riso. Iniziare la preparazione sciacquando il riso sotto acqua fredda corrente fino a che l’acqua non risulterà bella limpida. Mettere il riso in una pentola e coprire con acqua fredda (l’acqua deve superare di almeno 2 cm il livello del riso). Portare a ebollizione, abbassare la fiamma e coprire con il coperchio. Proseguire la cottura per 10 minuti poi spegnere il fuoco e lasciar riposare per altri 15 minuti. Successivamente versare il riso in una pirofila di ceramica dai bordi bassi. Mescolare l’aceto di riso o di mele con il sale e lo zucchero, condire il riso e nello stesso momento cercare di raffreddare il riso soffiando o con l’aiuto di un ventaglio. In questo modo il riso risulterà appiccicaticcio e ben lavorabile. Bagnare le mani con acqua e aceto e prendere un piccola quantità di riso. Formare delle piccole polpette dalla forma leggermente allungata. Tagliare il salmone a striscioline. Spennellare la superficie della polpettina di riso con un leggero velo di wasabi e coprire con il salmone. Procedere in questo modo fino a terminare gli ingredienti a disposizione. Far riposare i nigiri in frigorifero almeno per dieci minuti.

Servire con salsa di soia a piacere!