Niacina o vitamina b3 : gli alimenti che la contengono

Niacina o vitamina b3 : gli alimenti che la contengono

La niacina, conosciuta anche come vitamina b3 è contenuta in molti alimenti, ed è fondamentale per la salute del nostro organismo. Una delle caratteristiche principale di questa vitamina è che è solubile in acqua.

L’assunzione di questa vitamina negli anni ha confermato i suoi benefici; spesso per far fronte alla sua carenza, si ricorre a degl integratori alimentari, che riescono a risolvere il problema, dove non si riesce attraverso l’alimentazione a soddisfare le richieste di questa vitamina da parte del nostro corpo.

Ci sono degli alimenti che ci aiutano ad assumere la vitamina B3 in modo naturale; tra questi troviamo: arachidi, carne bianca come il pollo o il tacchino, carne rossa come il vitello, fegato di manzo e in generale tutte le carni ci forniscono un giusto quantitativo di vitamina B3.

La niacina è contenuta anche nel pesce, in particolar modo in questi tipi di pesce: acciughe, tonno, sarde, pesce spada e salmone. In questo senso ci sono diverse possibilità, che potete sfruttare nelle vostre ricette, in modo salutare e soddisfando anche il vostro palato.

Vitamina b3 cibi

La vitamina B3 è conteuta anche in frutta, verdura e uova anche se in una percentuale decisamente minore, ma comunque utile.

Invece la troviamo in quantità maggiore nei cereali integrali e nei loro derivati come la crusca, il latte e il formaggio, che contengono una ricca dose di niacina.

Come dicevamo la vitamina B3 si può assumere anche attraverso degli integratori. Nei casi in cui la nostra alimentazione vada a trascurare determinati alimenti, possiamo ricorrere a questo metodo per integrare l’apporto della niacina.

Di solito non ci sono particolari controindicazioni per l’assunzione della niacina sotto forma di integratori; tuttavia prima di assumerli è bene chiedere sempre un parere del vostro medico di base.

La vitamina B3 è molto utile per regolare il nostro sistema nervoso, è composta da due elementi, l’acido nicotinico e la nicotinammide. Queste sostanze sono presenti in quantità maggiore nei vegetali e negli alimenti come la carne.

Niacina favorisce la respirazione cellulare e aumenta il metabolismo

Un’altra funzione importante della niacina è quella di favorire la respirazione cellulare, aiuta nello sprigionamento dell’energia e nella metabolizzazione dei carboidrati, dei grassi e delle proteine.

Inoltre favorisce una buona circolazione e aiuta a mantenere la pelle in un buono stato di salute; fa bene anche all’intestino e allo stomaco.

Tra le altre funzioni riconosciute, sembra aiutare anche la memoria e in alcuni casi è utile per alleviare gli stati ansiosi. Aiuta anche la circolazione, favorendo così un controllo del livello di colesterolo. Può combattere lo stress e la tensione nervosa.

Spesso infatti il nostro organismo diminuisce l’assorbimento della niacina, se sottoposto a dei periodi di stress prolungati, oppure se si fa una vita troppo frenetica o si dorme non a sufficienza.

È importante quindi conoscere i giusti cibi da mangiare per avere sempre un giusto apporto di vitamina B12; associandola poi al magnesio svolge un’azione ancora migliore. La niacina è utile anche per mantenere in salute le mucose del tratto gastro-intestinale.

Ha anche un altro aspetto positivo che è quello di dare energia, grazie alla sua azione di contrasto alla spossatezza e al senso di fatica che a volte avvertiamo nel nostro corpo, specialmente in periodi di cambio di stagione.

In alcuni casi infatti la carenza di vitamina B3 può anche portare all’insonnia.

Altri sintomi che ci comunicano una carenza della vitamina B3 sono la perdita del tono muscolare, il dimagrimento, dei frequenti mal di testa, vomito, cattiva digestione e fastidi a livello dell’apparato gastro-intestinale.

La scarsità di niacina causa anche infiammazioni a gengive e lingua, associati a nausea è sbalzi di umore. Nei casi più importanti di carenza di niacina, si può arrivare alla manifestazione della pellagra, una patologia per la verità debellata orami in Europa. Si tratta di lesioni all’apparato digerente, alla pelle e al sistema nervoso.

Niacina migliora la pelle

In particolare possono apparire sulla pelle delle macchie rosse, accompagnate da pelle secca.

Se assumiamo invece in quantità eccessiva tutti gli alimaneti che la contengono di cui vi abbiamo parlato ei paragrafi precedenti, possiamo andare incontro allo stesso modo a dei problemi.

In quantità eccessive la vitamina B3, può risultare tossica; la sua funzione di vasodilatartore ad esempio, se eccessiva può portare a degli stati di eccessivo abbassamento della pressione, a degli eritemi e pruriti, nausee e mal di testa frequenti. Troppa niacina può anchea alterare alcuni valori del sangue, come ad esempio le transaminasi.

Ci sono quindi dei quantitativi giusti che possiamo assumere per fare in modo di avere sempre un giusto apporto di niacina, non eccessivo e neanche insufficiente.

A questo propositi si parla di assunzione consigliata ogni giorno dai medici e dai nutrizionisti; per quanto riguarda le persone adulte, la quantità ideale è di18 mg; 22 mg per le donne, esclusivamente nei periodi di gravidanza e allattamento.

Vitamina del gruppo B

La niacina è senza dubbio una delle vitamine più imporanti per il nostro organismo, anche perchè appartiene alle vitamine del gruppo B; queste svolgono una funzione molto utile specialmente quando vengono chiamate a metabolizzare i carboidrati in glucosio e sono basilari anche per la trasformazione dei lipidi e delle proteine.

Per avere e mantenere un buono stato di salute e per restare in forze, è necessario assumerle con regolarità; concentratevi quindi nell’assunzione di pesce, carne, frutta secca e tutti quegli alimenti che vi abbiamo descritto nei precedenti paragrafi.

Se seguite una dieta equilibrata, che tenga in considerazione questi cibi, sicuramente non avrete difficoltà nell’assumere questo tipo di vitamine.

Al contrario se arrivate e dei periodi di carenza di niacina, rischiate di andare incontro alla manifestazione di alcune delle patologie precedentemente descritte.

Si tratta infatti di rispettare quell’equilibrio chimico di cui abbiamo bisogno quotidianamente per affrontare al meglio le nostre giornate.

Dovete evitare di cadere in quello stato definito come ipovitaminosi, in cui non avete nel vostro corpo la quantità minima sufficiente di vitamine del gruppo B, in particolare di niacina.

Dovete cercare di mantenere sempre in buono stato il vostro sistema immunitario; la mancanza di vitamina B3 infatti tende anche ad abbassare le vostre difese immunitarie, favorando un facile attacco da parte dei visur di vario genere.