Quattro Stagioni è la migliore pizza al taglio di Roma

Quattro Stagioni è la migliore pizza al taglio di Roma

Se amate la pizza al taglio, dovete assolutamente provare la pizza di questa pizzeria. Il locale 4 stagioni si trova a Roma in zona Portuense, precisamente a via Giuseppe Bagnera, 65. Oggi ne parliamo perchè è difficile , se non impossibile, trovare una pizza al taglio buona e leggera allo stesso tempo. La digeribilità di questa pizza è a prova di stomaco debole.
Il locale si presenta piccolissimo (sembra una rosticceria) dove c’è sempre coda fuori sia a pranzo che a cena . Qui si vende praticamente solo pizza margherita (a volte rossa o con le zucchine) . La caratteristica di questa pizza è che la mozzarella non viene MAI cotta . Si, avete letto bene: il pizzaiolo cuoce l’impasto con la salsa di pomodoro e , quando sarà pronto, aggiunge la mozzarella tagliata finissima sopra . La mozzarella si cuoce così con il calore della pizza appena sfornata. La pizza di Salvatore (che è il proprietario) è croccante ed è digeribilissima, come accennato sopra. Si può anche acquistare il loro impasto.

Pizza al taglio origini

La pizza al taglio nasce a Roma nella seconda met degli anni ’50 . L’idea derva da qualche fornaio che aveva deciso di allargare la sua offerta anche con prodotti come la pizza.
 I pionieri della pizza al taglio furono Angelo Iezzi e Corrado Di Marco che diedero vita allaprima scuola di pizza al taglio nel 1994. A Gabriele Bonci si deve la nascita anche di una vera e propria generazione di allievi, amici, interlocutori.

Pizza al Taglio impasto ricetta

Ingredienti: 250 gr di farina integrale bio; 250 gr di farina 0 bio, 1 patata lessa piuttosto grande, 5 cucchiai di olio evo, 300 gr di acqua circa, 1 bustina di lievito di birra liofilizzato, 1 cucchiaino di zucchero di canna integrale (o fruttosio, o malto), pochissimo sale (se ne usa sempre troppo, ragazze).

Procedimento: Si impasta tutto per una decina di minuti e si lascia lievitare coperto con della pellicola per uso alimentare per almeno 3 ore; trascorso il tempo, oliare le teglie e stendere con le mani l’impasto direttamente lí. Condire a piacere ed infornare per circa 20 minuti a 220°.