Maneghi, gnocchi della tradizione antica veneta

Maneghi, gnocchi della tradizione antica veneta

MANEGHI Cosa sono?

Si tratta di un primo piatto veneto ormai dimenticato che si preparava in modo saltuario .
I MANEGHI sono degli gnocchi che si preparavano nel periodo invernale, infatti questi gnocchi prevedono l’uso delle patate americane (dolci)

Gli gnocchi dolci detti “maneghi”, prendono questo nome dal fatto di essere tagliati a forma di bastoncino senza essere passati sulla grattugia rovescia o sui rebbi della forchetta.
La tradizione polesana prevede come condimento burro, zucchero , formaggio e cannella, che sembra sia un’uso ereditato dalla cucina aristocratica rinascimentale che era quello di dolcificare e speziare abbondantemente i cibi al fine di abbatere il sapore vecchio, stantio,rancido e salato, dovuto ai metodi di conservazione.
INGREDIENTI
1Kg di patate dolci (patate americane) (con la buccia)
250gr di farina 00
50gr di burro
2 uova
50gr di zucchero
10g di cannella
Grana Padano (a casa mia si usava il parmigiano in modo molto abbondante)
Procedimento:(simile a quello degli altri gnocchi)
Cuocere le patate con la buccia, sbucciarle, passarle con lo schiacciapatate e lasciarle raffreddare.Una volta fredde unire le uova, la farina e un po’ di sale, amalgamare tutto fino ad ottenere un composto soffice ed elastico. Formare gli gnocchi e tuffarli nell’acqua bollente e salata; quando riaffiorano sgocciolarli e condirli con il burro fuso quindi aggiungere il mix composto da cannella, zucchero, formaggio.
Il calore degli gnocchi fare sciogliere lo zucchero e il formaggio . Sono una goduria del palato.