Latte fritto dolce alla ligure

Latte fritto dolce alla ligure

Il latte fritto dolce ha origini liguri ma si è ormai diffuso in tutta Italia, subendo qualche modifica. Può essere servito come dessert dopo i pasti o come golosa merenda per i più piccoli. La sua variante salata, invece, è ideale come stuzzichino da aperitivo o nelle cene a buffet.
Il procedimento per realizzarlo è molto semplice.

Lavorate tre uova con tre tuorli e tenete da parte gli albumi, aggiungete lo zucchero e, utilizzando una frusta, mescolate fino a ottenere un composto soffice e spumoso.

Incorporate la farina setacciata, salate e versate il latte. Trasferite il tutto all’interno di una casseruola e ponetela sul fuoco. Mescolate in continuazione con un mestolo di legno per 25 minuti, fino a quando la crema inizierà a staccarsi dalle pareti. Spegnete il fuoco e aggiungete la scorza grattugiata del limone e la cannella.
Versate il composto su un piatto piano dai bordi alti, livellate e lasciate raffreddare. Tagliate la pasta a forma di rombi, passateli negli albumi montati a neve fermissima, poi nel pangrattato e friggeteli in abbondante olio bollente. Scolateli e adagiateli su della carta assorbente.
Spolverizzate con lo zucchero a velo e servite subito.

Ingredienti:
150 g di farina 00
150 g di zucchero semolato
1 l di latte
6 uova
1 limone
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
pangrattato
olio per friggere
sale
zucchero a velo