Maca delle ande proprietà : utile rimedio contro depressione e stanchezza

Maca delle ande proprietà : utile rimedio contro depressione e stanchezza

Conosci LA MACA? E’una  pianta originaria delle Ande , precisamente Bolivia e Perù, fa parte della famiglia delle Brassicaceae e  cresce ad altitudini elevate (circa 3500 mt).

Nelle tribù precolombiane del Perù veniva considerato un dono degli Dei, ha tantissimi benefici per l’organismo.

 

La sua radice è commestibile e viene usata come energetico, equilibrante ed afrodisiaco.  Infatti viene consigliata per diminuire ansia e stress ed  anche per migliorare la fertilità. Nelle donne è indicata in tutti i momenti della vita perché riduce la sindrome pre-mestruale, utile contro i dolori mestruali, regolarizza il ciclo ed in allattamento e gravidanze è ricca di sali minerali e vitamine.

Vista la sua azione tonica ed energizzante viene paragonato al Ginseng, per cui consigliato per chi soffre di depressione e stanchezza cronica o svolge lavori intellettualmente impegnativi.

Contiene moltissimi minerali come ferro, magnesio, fosforo e calcio ed è ricca di vitamine tra cui vitamine del gruppo B importanti per chi non assume proteine animali.

Migliora il sistema immunitario per combattere i sintomi influenzali come febbre tosse e raffreddore,  si è dimostrata utile nella diminuzione del colesterolo e data la sua ricchezza in acidi grassi, carboidrati e proteine è definito un ricostituente. Viene anche utilizzata nella cura dell’anemia perché ha la capacità di elevare il livello di emoglobina

In ambito sportivo  viene utilizzato per aumentare la quantità di massa magra e come coadiuvante nell’aumento di massa muscolare perché la sua ricchezza in aminoacidi conferisce a questo super food proprietà anabolizzanti.

E’ un tubero, può essere consumato cotto,crudo o polverizzato.

Normalmente vine commercializzato in polvere o capsule da aggiungere a frullati cremosi con  frutta a guscio e frutti molto dolci   perché come sapore non sposa bene le verdure o alcuni frutti…

Il sapore varia in base all’alimento a cui viene accoppiato, dal malto alla caramella fino al ravanello.

Consigliato!