Graffe siciliane: storia e ricetta delle frittelle dolci

Graffe siciliane: storia e ricetta delle frittelle dolci

Le graffe siciiliane sono frittelle/ciambelle dolci dall’origine antichissima. Le più conosciute forse sono quelle napoletane ma anche quelle siciliane sono note a chi si intende di pasticceria classica. Solitamente il composto delle stesse presenta due tipi d’impasto: basato sull’uso di sola farina di grano tenero, l’altro in cui si aggiunge una certa quantità di patata lessa. Quando si parla di graffe siciliane , però, si fa riferimento alla prima tipologia.

RICETTA GRAFFE Siciliane

di SABRINA GRASSO
82 graffe cucinate e sparite,mi hanno concesso di assaggiarne una..e devo dire veramente goduriose. Soffici e leggere come una piuma,naturalmente questa ricetta è sperimentata da me ,visto che i miei bimbi nn possono mangiare ne latte ne uova..
Graffe siciliane ingredienti:
350 gr patate
300 gr farina di semola
400gr farina manitoba
15gr lievito un cucchiaino di miele
1fialetta vaniglia
3 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio cucchiaino di sale
Un bicchiere scarso bicchiere di olio di semi (cuore)
350 ml latte (io ho usato quello di riso)
Sciogliere il lievito in acqua e una parte di farina .formare una pappetta ,lasciare riposare poco ,aumenterà di volume ,
Dopo aggiungere un Po di zucchero e miele.Mettere nella planetaria le patate precedentemente cotte e ridotte in purea, lo zucchero aggiungere il lievito la restante acqua (o il latte),olio,e infine il sale e la farina e aroma alla vaniglia,far incordare bene l’impasto. Deve risultare molto morbido.
Lasciare lievitare fino al raddoppio,stendere la pasta formare dei cerchi,con il coppapasta mettere sulla carta forno e lasciare lievitare un’ altra ora.
Appena saranno raddoppiati si possono friggere.
Una volta cotti immergetele nello zucchero .
Io di solito per le fritture uso delle pentole piccole diametro 20 cm e tanto olio.cerco di friggere poche graffe ,devono avere spazio fra loro, questo metodo ottimizza la frittura .

Ecco quindi anche la ricetta delle graffe napoletane

GRAFFE NAPOLETANE

130 gr di acqua
130 ml di latte
1 lievito di birra
320 gr di farina 00
230 gr di farina manitoba
1 bustina di vanillina
1 uovo medio
50 gr di burro o margarina
3 cucchiai di zucchero + zucchero per guarnire
Olio per friggere.

-Mettere nel boccale il latte, l’ acqua e il lievito 37 gradi 30 sec. Vel 1

-Aggiungere le farine e la vanillina 1 min vel. Spiga

-Unire l’uovo, zucchero e burro 2 min vel. Spiga.

-Mettere l’ impasto in una terrina e coprire con un canovaccio o pellicola, far lievitare fino a che l’ impasto non diventi il doppio.

-Stendere l’ impasto dello spessore di 1 cm e con l’ aiuto di forme ( io ho usato un coppapasta e un tappo) formare delle ciambelle.
Far riposare ancora un ora distanziandole tra loro.

-Friggerle in una padella alta con abbondante olio a fuoco lento. Girarle continuamente fino a che non diventino dorate.

-Adagiarle su carta assorbente.

-passarle nello zucchero.

Servirle calde ma anche fredde non sono male.