Gnocchi radicchio , speck e noci

Gnocchi radicchio , speck e noci

GNOCCO AL RADICCHIO, SPECK E NOCI

lui- e anche oggi una rivisitazione di un piatto abruzzese . . .

lei- ma stà un po’ zitto, lo speck è abruzzese?

lui- no!

lei- il radicchio trevigiano è abruzzese?

lui- veramente no!

lei- le noci so’ abruzzesi?

lui- cavolo, quelle sì . . .

lei- allora perchè c’è scritto di Sorrento sulla confezione?

lui- 😞

per 4 persone

700 gr patate buccia rossa colfiorito

250 gr farina semola di grano duro

300 gr radicchio trevigiano

100 gr speck tagliato a fiammifero o lamelle piccole

100 gr panna fresca

5 o 6 noci

quanto basta di: olio evo, sale, curcuma in polvere, pepe nero, aglio, vino bianco secco, prezzemolo

procedimento:

sbucciare e lessare le patate partendo da acqua fredda col sale, le possiamo scolare quando la forchetta entra senza sforzo, lasciamole raffreddare.

sulla spianatoia versiamo e allarghiamo la nostra farina, col passaverdura o lo schiacciapatate (passino piccolo) schiacciamo le patate fredde sopra la farina.

spolveriamo con mezzo cucchiaino piccolo di curcuma in polvere e mezzo di sale, impastiamo bene il composto fino a formare un bel salsicciotto che taglieremo a dischi.

ogni disco lo arrotoleremo a mano, aiutandoci con farina di riporto, fino a ottenere un cordoncino spesso 1 centimetro, adesso tagliamo in diagonale a distanza di circa 2 centimetri.

così formiamo i nostri gnocchi, saranno cucinati in acqua salata (pentola grande riempita a metà) per circa tre minuti dalla ripresa del bollore.

pulire e lavare il radicchio, tagliarlo in lungo a metà e poi in quarti, infine tagliarlo finemente a lamelline.

scaldare 6 o 7 cucchiai d’olio in una padella antiaderente con due spicchi d’aglio schiacciato, appena rosolati mettere a rosolare il radicchio.

dopo due minuti rimuovere l’aglio, bagnare con mezzo bicchiere di vino e calare tutto lo speck, facciamo sfumare a fuoco vivace, poi abbassiamo la fiamma e lasciamo stufare qualche minuto, aggiungendo poca acqua calda se occorre.

appassito il radicchio andiamo a inserire in padella 4 noci tagliate e frantumate a coltello e la panna.

dopo du minuti regoliamo di sale e pepe, possiamo calare gli gnocchi scolati, lasciamo amalgamare e saltiamo i nostri gnocchi per un paio di minuti spegnendo la fiamma.

componiamo i nostri piatti con poco pepe e alcuni pezzi di gherigli di noci lasciati da parte.

NB: un’interessante variante al piatto è quella di inserire tocchi di ossalano di Crodo, o di caciocavallo molisano o calabrese morbido, trasferire in teglia, coprire di pochissima besciamella e formaggio grattugiato e lasciar gratinare 15 minuti

ricetta di Tiziano Spinelli,

autore del blog in cucina con Mastica (giallozafferano)