Frittelle di Carnevale , dolci tipici di febbraio

Frittelle di Carnevale , dolci tipici di febbraio

. Sciogliete il lievito in poco latte tiepido, versate la semola nella ciotola della planetaria e cominciate a impastare. Aggiungete poco per volta il latte tiepido e lavorate a lungo, fino a che sia ben liscia ed elastica.
2. lavorata la pasta, si comincia ad aggiungere il sale, lo zafferano tostato e ridotto in polvere, la scorza d’arancio(solo parte gialla) grattugiata e il suo succo, sempre lavorando energicamente.
3. continuate a lavorare, aggiungete il cucchiaio di zucchero e l’acquavite e le uova leggermente sbattute, un po per volta. dovete ottenere un impasto molto morbido. Per intenderci, non si può formare con le mani.
4. coprite l’impasto con una tovaglia pulita, e copritela con una copertina di lana. Mettetelo a lievitare fino a che non ha raddoppiato il suo volume. Occorreranno due- tre ore, a seconda della temperatura di casa vostra.
5. una volta lievitato l’impasto, scegliete come volete procedere, (io preferisco farle con la sac a poche), volendo, potete buttarle nell’olio con due cucchiai. Friggerete in olio ben caldo rigirandole fino a che entrambe i lati non siano ben dorati.
6. mano a mano che sono fritte passatele nello zucchero semolato e…buon appetito!
Nota: Per la cottura io procedo così: Verso l’impasto sulla sac a poche, ungo un paio di forbici da cucina, faccio fuoriuscire una noce (circa) di impasto e taglio con la forbice. Così facendo ottengo delle fritelle rotonde.

500 g di semola rimacinata di grano duro
2 uova
400 g di latte
10 g di lievito di birra
1 bicchierino di acquavite
6 stimmi di zafferano
1 arancio, succo e buccia
1 cucchiaio di zucchero semolato
sale un pizzico
zucchero semolato per ricoprirle q b
abbondante olio di arachidi per friggere

Ricetta e foto di Clelia in cucina