Fregola con carciofi, zafferano e bottarga

Fregola con carciofi, zafferano e bottarga

Se volete mangiare un buon primo piatto sardo, vi consigliamo la fregola con carciofi, zafferano e bottarga. Per chi non lo sapesse , la “fregula” (fregola) è una pasta tipica della sardegna, pasta corta che si usa soprattutto per i piatti di pesce. Non è altro, dunque, che un arrotolamento della semola.

Come fare una buona fregola allo zafferano con carciofi e bottarga

Intanto ci prepariamo un buono e semplice brodo di verdure, mettiamo in una pentola circa un litro d’acqua, magari nemmeno lo usiamo tutto ma per sicurezza mettiamone un litro, aggiungiamo gli odori, carote, sedano, cipolla e, prezzemolo, così in bianco senza pomodoro saliamo e lasciamo cuocere fino a che non vediamo le verdure morbide, a questo punto vuol dire che il brodo è pronto. Ora prendiamo una  padella ampia e  mettiamo un trito di cipolla con l’olio. Lasciamo scrocchiare e aggiungiamo i carciofi, possiamo usare quelli freschi lavati bene.Dovreanno essere tolte le parti dure e la barba e tagliato a spicchi, o quelli surgelati, e facciamo cuocere qualche minuto.

Sfumate con un po’ di vino bianco e mettete la FREGULA circa 200 g.  Fate tostare. Iniziate la cottura versando a poco a poco dei mestoli di brodo,aggiungendo ogni qual volta si asciuga (la bottarga va usata all’ ultimo ma si può aggiungere anche ora mentre la FREGULA cuoce).

Aggiungere la bottarga dunque un pizzicone, quando vedete che inizia a prendere forma, nel brodo stesso aggiungete un bustina zafferano, diluete bene e aggiungetela con il mestolo, nella FREGULA.Mantecate ancora fino a quando la consistenza vi piacerà.

Aggiungere un po’di parmigiano grattugiato, io lo messo, e per la verità ho messo anche un ciuffo di burro, ma piccolo veramente,oppure omettetelo.

Terminate con una bella spolverata di bottarga.

Se volete sostituire la fregola, potete usare i fusilli e non aggiungere magari lo zafferano. Ecco la ricetta

Fusilli con carciofi e bottarga.

Preparazione: Pulire i carciofi,togliere la barbetta,tagliare a fettine sottili. In una padella aggiungere olio evo, poi il prezzemolo tritato e aglio. Fate rosoloare il tutto. Aggiungere, quindi,  i carciofi e cucinare a fuoco lento.Cucinare la pasta ,Saltare in padella con i carciofi, 3 tuorli d’uovo sbattuti.

Acqua di cottura ed una spolverata di bottarga grattugiata.

Chi non ama la bottarga può dare una spolverata di parmigiano.