Formaggio vegano con pomodori secchi

Formaggio vegano con pomodori secchi

Il formaggio vegano è un alimento apparentemente uguale a quello classico, di origine animale. Ma giusto in termini di sapore e consistenza, in quanto utilizza solo ed esclusivamente ingredienti vegetali.

Oltre a rivelarsi un’ottima alternativa per chi ha scelto il veganesimo come stile di vita, è perfetto per tutti coloro che sono intolleranti al lattosio ma anche per chi avesse semplicemente voglia di sperimentare qualcosa di diverso. Se fino a qualche anno fa trovare questa tipologia di formaggi era praticamente impossibile, oggi esistono tantissimi supermercati e punti vendita specializzati nella vendita di prodotti veg (così come senza lattosio, senza glutine e via dicendo).

Ma l’aspetto più interessante è che ormai si possono tranquillamente realizzare in prima persona: a tal proposito, oggi vi presentiamo una ricetta semplice ed allo stesso tempo sfiziosa, ossia il formaggio vegano con pomodori secchi.

Scopriamolo insieme!

Ingredienti (per 6 persone)

  • 250 gr di tofu
  • 6 pomodori secchi
  • ½ cucchiaino di sale
  • 4 cucchiaini di succo di limone
  • 1 bicchiere d’acqua
  • Pepe nero q.b.


Formaggio vegano con pomodori secchi Procedimento

Innanzitutto, prendete i pomodori secchi ed inseriteli in una ciotola d’acqua per circa un quarto d’ora, per far sì che diventino un po’ più morbidi ed allo stesso tempo riescano a liberarsi di un po’ di sale in eccesso.

A questo punto, scolateli ed inseriteli all’interno di un mixer insieme al tofu. Frullate per un paio di minuti ed aggiungeteci il bicchiere d’acqua. Riaccendete il mixer per qualche secondo, in modo tale che il composto sia meno solido. Inserite i quattro cucchiaini di succo di limone, il pepe nero (che dovrà essere pestato per bene con il mortaio, altrimenti acquistatelo già macinato) e il mezzo cucchiaino di sale.

Una volta terminata quest’operazione, prendete uno stampo rotondo apposito per formaggi, riempitelo con il composto e ricoprite con della pellicola. Conservate in frigo per circa due ore: dopodiché, toglietelo e servitelo a tavola. Et voilà! Il vostro formaggio vegano con pomodori secchi è pronto per essere gustato!

Formaggio vegano: alcune varianti

La ricetta di formaggio vegano che vi abbiamo appena presentato, prevede l’utilizzo del tofu come ingrediente principale.

Tuttavia non esiste soltanto un tipo di formaggio vegano, anzi ce ne sono numerosi in commercio e la maggior parte di essi offrono la stessa identica illusione, ossia la sensazione di star mangiando il classico formaggio composto da proteine animali.

Uno dei più noti, oltre quello al tofu è a base di soia, una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle leguminose. Essa è ricca di proteine (molto di più rispetto ai comuni ceci o fagioli) ed allo stesso tempo possiede una serie di grassi polinsaturi, i quali garantiscono una serie di benefici al nostro organismo.

Il formaggio di soia, se reso abbastanza morbido, funge anche da crema spalmabile o in alternativa può diventare uno yogurt: tutto sta nel dosaggio degli ingredienti. Tra le altre alternative cruelty free, troviamo:

  • Il formaggio con farina di ceci
  • Il formaggio con farina di lenticchie
  • Il formaggio con farina di fagioli
  • Il formaggio con farina di piselli
  • Il formaggio di anacardi
  • Il formaggio di mandorle
  • Il formaggio di arachidi
  • Il formaggio di noci
  • Il formaggio con farina di riso
  • Il formaggio con latte di riso
  • Il formaggio al cocco
  • Il formaggio ai cereali

E tanto altro ancora…

Se ci pensate bene, questa pietanza può essere creata secondo una miriade di tecniche. Lo stesso discorso vale anche per i condimenti: nella ricetta da noi proposta, il tocco di gusto di più è stato dato dai pomodori secchi, ricchi di vitamina C, licopene ed antiossidanti naturali. Ma volendo si possono privilegiare altri ortaggi, come ad esempio patate, carote, cipolle o verdure: zucca, zucchine, melanzane, peperoni e chi più ne ha più ne metta.

Formaggio vegano: pro e contro

Se dovessimo valutare gli aspetti positivi dei formaggi vegani, ne uscirebbe fuori una lista bella lunga.

Questo perché sono generalmente light o comunque contengono grassi “buoni” ed insaturi, in grado di contrastare il colesterolo cattivo. Rappresentano un’ottima idea culinaria per chi sta seguendo una dieta ipocalorica ed è in lotta perenne con la bilancia, sperando di perdere i kg di troppo (è chiaro che non bisogna esagerare con le quantità).

Possono tranquillamente essere consumati da chi soffre di ipertensione, in quanto poveri di sodio e da chi soffre di irregolarità intestinali, visto l’alto contenuto di fibre. Inoltre, non hanno alcun impatto negativo sul funzionamento del sistema cardiocircolatorio. E come vi abbiamo accennato in precedenza, i formaggi vegani sono perfetti anche per gli intolleranti al lattosio.

Ma non è oro tutto ciò che luccica: come la maggior parte degli alimenti, anch’essi presentano una serie di aspetti negativi. Ad esempio, esiste molta gente allergica alla frutta a guscio: pertanto i formaggi a base di anacardi, arachidi o mandorle risulterebbero un’arma a doppio taglio.

I formaggi vegani inoltre, non possiedono vitamina D e nemmeno grandi quantità di calcio, le quali rappresentano due componenti essenziali per il rafforzamento delle ossa. In termini di proteine invece, sicuramente ne contengono tante ma hanno un valore biologico medio: ciò significa che non ci garantiscono il giusto apporto di aminoacidi essenziali.

Insomma, mettendo sulla bilancia i vari pro e contro, la situazione è più o meno equilibrata. Questa però è una visione oggettiva e che può variare a seconda di un’opinione personale.

Formaggi vegani: valori nutrizionali

Per quanto riguarda i valori nutrizionali dei formaggi vegani è impossibile fare una stima generica dell’apporto energetico e di tutte le varie componenti, in quanto è presente una variabile fondamentale, ossia l’ingrediente base.

Tuttavia, se dovessimo far riferimento alla ricetta con i pomodori secchi che vi abbiamo presentato all’inizio, si può prendere in considerazione il tofu singolarmente e più precisamente un quantitativo pari a 100 grammi:

  • Acqua 69,83 g
  • Carboidrati 4,27 g
  • Proteine 15,78 g
  • Grassi 8,72 g
  • Colesterolo 0 g
  • Fibra totale 2,3 g
  • Sodio 14 mg
  • Potassio 237 mg
  • Ferro 2,66 mg

E poi…

  • Calcio 683 mg
  • Fosforo 190 mg
  • Magnesio 58 mg
  • Vitamina B1 0,15 mg
  • Vitamina B2 0,10 mg
  • Vitamina B3 0,38 mg
  • Vitamina C 0,2 mg

A livello calorico invece, 100 grammi di formaggio vegano a base di tofu contengono soltanto 150 kcal circa, a differenza di quello di anacardi che ne contiene ben più di 450 kcal. Una differenza alquanto strabiliante!