Fare cadere il sale porta male : ecco spiegato il perchè

Fare cadere il sale porta male : ecco spiegato il perchè

Le tradizioni popolari sono moltissime, tanto che si fa fatica a ricordarle tutte; una di quelle più diffuse ha come protagonista il sale.

In particolare c’è la credenza che far cadere il sale porti sfortuna; per capire meglio il significato di questa tradizionale concezione bisogna andare indietro nel tempo. In antichità il valore del sale era molto alto, tanto che veniva considerato un bene di lusso; spesso veniva utilizzato per pagare i soldati durante i periodi di guerra; infatti la parola salario è una derivazione di sale.

Sipestizione derivante dal passato

Quando, in occasione dei conflitti i vincitori concludevano la battaglia, prendevano del sale e lo spargevano lungo tutto il perimetro dov’era avvenuto lo scontro, per enfatizzare la vittoria.

Il sale era anche molto prezioso per mantenere gli alimenti, per non farli andare a male; veniva anche somministrato alle persone che avevano delle mancanza di potassio e sodio; anche per questo far cadere il sale veniva visto come un peccato grande.

Tra le leggende che girano intorno al sale, ce n’è una che racconta di come il sale venisse messo a disposizione degli ospiti come simbolo di amicizia; inserito in un contenitore in mezzo alla tavola.

Venne un giorno in cui un ospite, per sbaglio rovesciò tutto il sale, tanto da far infuriare chi lo aveva ospitato, che arrivò al punto di ucciderlo.

Il sale è presente anche nell’arte, in particolare nel quadro di Leonardo da vinci, l’ultima cena, dove si nota del sale caduto sul tavolo, proprio la serà prima del tradimento di gesù da parte di Giuda. Questo è l’aspetto di sacralità che assume il sale; nella superstizione si pensa anche che il sale sia in grado di scacciare il malocchio e tenere lontane le negatività.

Il sale caduto si butta dietro le spalle

Se vi cade del sale, prendetene un po’ e lanciatelo dietro le vostre spalle; tornando poi al costo del sale anche gli antichi romani se volevano, potevano essere pagati con il sale, molto raro all’epoca, tanto da venire messo in relazione all’oro di oggi.