Fagiolini e Spinaci proprietà: fanno bene alle ossa e contengono vitamina k

Fagiolini e Spinaci proprietà: fanno bene alle ossa e contengono vitamina k

I FAGIOLINI: proprietà
Piacciono proprio a tutti, anche ai bambini, ma hanno molto di più. Sono infatti una fonte preziosa di Vitamine, Fibre e Sali Minerali.
calcio e silicio, molto importanti per la SALUTE DELLE OSSA e per la formazione di tessuto connettivo, insieme a magnesio, ferro, potassio e fosforo;
• vitamine: come vitamina C per rinforzare le DIFESE IMMUNITARIE, vitamina B9 utile per il sangue, vitamina K, necessaria nei casi di osteoporosi, soprattutto associata al calcio, ma che aiuta anche in caso di GASTRITE e diabete, e vitamina B6, in grado di RIDURRE LO STRESS.
• le proprietà benefiche dei fagiolini sono legate anche al loro contenuto di antiossidanti, come il betacarotene e la luteina, che aiutano il nostro corpo a proteggersi dall’azione dei radicali liberi e riparano la VISTA e la PELLE dall’invecchiamento precoce. 
Gli antiossidanti e i flavonoidi sono inoltre benefici per il cuore e per la circolazione.
Tra l’altro i fagiolini sono un ortaggio molto leggero e poco calorico: 100 gr di fagiolini bolliti apportano al nostro organismo solo 35 calorie.
Il modo migliore di consumarli è quello di cuocere i fagiolini freschi al vapore in modo che mantengano il più possibile le loro proprietà nutritive.

SPINACI ED ERBETTE

Spinaci ed erbette sono un cibo supernutriente per la loro ricchezza di vitamine, sali minerali e antiossidanti. In particolare migliorano il funzionamento del cervello. Uno studio recente ha scoperto una associazione fra un maggiore consumo di cibi ricchi di vitamine del gruppo B, come spinaci ed erbette, e la diminuzione del rischio di perdita di concentrazione e di memoria. Spinaci ed erbette hanno foglie verde scuro. 
Questa caratteristica indica la presenza di carotenoidi, in particolare di luteina, una sostanza che difende la vista dai raggi solari nocivi e protegge pelle e mucose. È importante sottolineare che i caroteni non sono distrutti dal calore, anzi, vengono utilizzati meglio dall’organismo quando le verdure sono cotte. L’assorbimento poi è potenziato da piccole quantità di grassi, per questo si consiglia di utilizzare mezzo cucchiaio di olio extravergine di oliva per condire un bel piatto di verdure. Chi è intollerante al latte e non consuma latticini può orientarsi su queste ed altre foglie di colore verde scuro per l’apporto di calcio, bene utilizzato dall’organismo per la contemporanea presenza di magnesio e di vitamina K. La vitamina K, infatti, è coinvolta nella regolazione del metabolismo osseo e protegge dalle fratture, oltre ad intervenire nella prevenzione delle malattie cardiovascolari. Spinaci ed erbette contengono una fibra vegetale particolare, l’inulina, che agisce selezionando una flora batterica intestinale benefica, funzione importantissima dato che il nostro intestino è la sede del 70% del sistema immunitario, che così viene stimolato. Gli spinaci forniscono 31 kilocalorie per 100 grammi, le erbette 12.

Post Facebook Studio di Alimentazione e Nutrizione della dott.ssa Argenio