Dimagrire con l’alimentazione giusta

Dimagrire con l’alimentazione giusta

CONSIGLI PER UNA BUONA DIGESTIONE

Per digerire bene occorrerebbe mangiare più cibo liquido e bere almeno un bicchiere di acqua ogni ora perché, se non si introduce un giusto volume di alimenti liquidi e di acqua, l’intestino si blocca, il cibo rimane a lungo all’interno del tubo intestinale, formando gas e danneggiando le pareti intestinali. Ecco perché, quando posso, preferisco consumare la porzione di verdura cotta sotto forma di zuppa o crema.
Seconda sana regola: ogni pasto deve avere almeno una porzione di verdura fresca e cruda di stagione. L’intestino, infatti, preferisce le verdure crude, condite con la giusta dose di olio extra- vergine di oliva, spezie o piante aromatiche, aceto e poco sale, meglio se iodato.
Per educare l’intestino a ricevere la verdura cruda, e affinché questa non causi gonfiore, il consiglio dei nutrizionisti è di consu- marne una porzione libera a pranzo e a cena, sminuzzandola finemente. Con la masticazione accurata viene facilitato enormemente il lavoro digestivo successivo, sia dello stomaco sia dell’intestino. Lo stomaco, infatti, lascia uscire nell’intestino solo particelle che di norma non superano i 2 millimetri, quindi se il cibo non viene adeguatamente masticato toccherà a lui spendere più tempo ed energie per completare il lavoro. Quanto si dovrebbe masticare? Fino a che il boccone non diventa semiliquido (30 masticazioni). All’inizio può sembrare molto difficile, poi si iniziano a sentire sapori mai avvertiti e diventa automatico.

DIMAGRIRE CON ENERGIA

Tonno e pomodori rappresenta un’accoppiata vincente sia per i sapori che si sposano alla perfezione, sia perché forniscono una miscela di nutrienti ottimale. Nei mesi estivi, soprattutto, questa combinazione alimentare è indicata per recuperare energia nelle giornate più calde e afose. Eccellente caratteristica dell’abbinamento tonno e pomodori è l’apporto di ferro di cui il tonno è un’ottima fonte nutriente indispensabile per la sintesi dell’emoglobina, la molecola necessaria a portare l’ossigeno a tutte le cellule dell’organismo. Tuttavia il ferro proveniente dagli alimenti viene assorbito e ben utilizzato in presenza di vitamina C. Il tonno non contiene vitamina C, presente invece nel pomodoro (25 milligrammi per 100 grammi): ed ecco dunque l’accoppiata vincente contro la stanchezza! Tra l’altro la vitamina C è un potente antiossidante e protegge gli endoteli, cioè le pareti interne dei vasi. Questa proprietà si va ad aggiungere all’azione degli acidi grassi omega-3 e degli altri antiossidanti per salvaguardare l’apparato cardiovascolare.

DIMAGRIRE CON I CEREALI È POSSIBILE ?

Avena, riso integrale, farro decorticato o perlato, frumento, grano saraceno, kamut, miglio, orzo mondo e perlato, quinoa, segale,soia… La varietà di cereali è davvero vasta. Tuttavia, ai fini del dimagrimento e per mantenere un buono stato di salute, sono stati condotti degli studi in particolare su alcuni tipi. Orzo, avena, segale e miglio, per esempio, si differenziano nettamente dagli altri cereali per la loro ricchezza in fibra solubile e altre molecole attive sul DNA. Esercitano funzioni benefiche sull’organismo per il loro contenuto abbondante di pectine, emicellulose,mucillagini che agiscono sul controllo del livello del colesterolo e del glucosio nel sangue. Infatti sono alimenti indicati anche per i diabetici. Voglio ricordare che il miglio tra l’altro contiene anche lo zolfo che è considerato “ Il minerale della bellezza “. E voglio ricordare anche che l’avena possiede capacità “lipolitiche”cioè aiuta a sciogliere i grassi.