Cucinare senza olio

Cucinare senza olio

Esistono tanti modi per cucinare senza utilizzare l’olio. Questo non significa rinunciare al gusto, anzi. Una valida alternativa è rappresentata dalle padelle antiaderenti: questi tegami impediscono che il cibo si attacchi al fondo, permettendo una cottura perfetta anche senza l’aggiunta di olio. Volendo, è possibile sostituire l’olio con dell’acqua o del brodo e aggiungere, se si vuole dare ancora più gusto alla pietanza, qualche spezia.

La cottura al vapore rappresenta un altro modo di cucinare senza utilizzare l’olio. Se non disponete di una vaporiera, vi basterà mettere gli alimenti all’interno di un piatto e posizionarlo sopra una pentola contenete acqua in ebollizione. Il vapore cuocerà i cibi senza l’aggiunta di grassi. La cottura al vapore viene considerata altamente salutare, capace di conservare i principi nutritivi degli alimenti ed esaltarne il gusto.

La frittura può essere sostituita con la cottura in forno: potete cucinare così le frittate e i vari surgelati impanati. Il forno può però sostituirsi anche alla cottura in padella: il cartoccio è uno dei metodi più utilizzati e in grado di dare ottimi risultati. Possono essere realizzati così sia primi piatti che secondi e contorni.

Vediamo ora qualche esempio di ricetta senza soffritto.

Ragù senza soffritto: non dovrete far altro che mettere il trito di carote, sedano, aglio e cipolla direttamente nella pentola con la passata di pomodoro e poi procedere con le fasi successive della cottura del ragù.

Pasta con i broccoli – Lessate i broccoli in acqua bollente salata per dieci minuti, aggiungete la pasta e continuate la cottura (il tempo varia a seconda del tipo di pasta). Scolate e condite con un filo d’olio a crudo e una spolverata di pepe. Allo stesso modo potete cucinare la pasta con il cavolfiore.

Spigola al cartoccio

Insalata al vapore

Sgombri impanati al forno

Leggi anche: POLPETTE AL FORNO

orata al vapore