Crostata melone e more

Crostata melone e more

Per la pasta frolla: montare con una frusta elettrica o planetaria 60 gr di uovo (1 uovo circa), 125 gr di zucchero, un po’ di bacca di vaniglia, la buccia di mezzo limone e 2 gr di sale; aggiungere poi 100 gr di burro non troppo freddo e montare.
Si dovrá ottenere un composto spumoso tipo crema chantilly.
Infine versare 250 gr di farina 00 e piano piano farle assorbire il composto di uova, zucchero e burro mescolando con una spatola se fate a mano, con “la foglia” se fate in planetaria.
Non appena la farina ha assorbito tutto prendere la pasta, fatene un rettangolo appiattito e avvolgete nella pellicola e fate riposare in frigo 2 ore (meglio 12 ore per stabilizzare la pasta frolla).
Dopo due ore o il giorno dopo, riprendere la frolla maneggiarla un po’ per ammorbidirla e stendetela di mezzo cm di spessore. Imburrare una teglia di 24 cm di diametro (imburrare serve a cuore meglio la frolla e non a farla staccare dalla teglia) e rivestire la teglia con la frolla tagliando un bordo alto 2 cm.
Bucare coi rebbi della forchetta il fondo, ricoprire con stagnola facendola aderire bene ai bordi e ricoprire con uno strato di legumi o riso.

Infornare in forno giá caldo per 15 min a 180°; dopo togliere i legumi e la stagnola e rimettere in forno per 7-8 minuti lasciandp un po’ lo sportello del forno aperto per far uscire l’umiditá. Quando si é dorata sfornare e lasciare raffreddare la base in teglia.
Solo una volta fredda togliere delicatamente dallo stampo. Per la besciamella dolce: scaldare 300 gr di latte. inun pentolino sciogliere 30 gr di burro senza farlo friggere e aggiungere poi 30 gr di farina e mescolare con una frusta; poi pian piano aggiungere il latte caldo senza fare grumi e infine 40 gr di zucchero.
Far cuocere la besciamella per 5 minuti fino a quando si addensa. Far raffreddare la besciamella mescolandola spesso e coprendola con pellicola a contatto. Composizione: versare la crema sulla base di frolla e mettere frutta a piacere…Melone a palline fatte con uno scavino e more qua e lá. un po di zucchero a velo….