Crema fritta

Crema fritta

E dopo aver visto come preparare il latte fritto, oggi vediamo la ricetta della crema fritta. Può essere servita sia come antipasto che come dolce. A Venezia viene consumata sopratutto a Carnevale, tradizione ormai diffusa anche nel resto d’Italia.
Preparazione – Lavorate 10 tuorli con 150 g di farina setacciata, lo zucchero semolato e un pizzico di sale. Aggiungete a filo il latte caldo, trasferite il tutto in una casseruola e mettete sul fuoco a fiamma moderata. Fate cuocere per 10 minuti, mescolando con un cucchiaio di legno per evitare che si formino grumi.
Togliete dal fuoco, unite il burro a pezzetti, le mandorle a lamelle e mescolate fino a ottenere un composto omogeneo. Versatelo su una placca da forno, livellatelo fino a dargli uno spessore di 2 cm, copritelo con della pellicola trasparente e sistemate in frigorifero per 8-10 ore.
Trascorso il tempo necessario, tagliate la crema a rombi, passateli nella farina rimasta, nelle uova sbattute, poi nel pangrattato e friggeteli in abbondante olio, fino a quando risulteranno dorati su entrambi i lati. Scolateli, adagiateli su della carta assorbente, poi spolverizzateli con lo zucchero a velo e servite.
Ingredienti:
250 g di zucchero semolato
250 g di farina 00
90 g di burro
80 g di mandorle
10 tuorli
4 uova
1 l di latte
pangrattato
zucchero a velo
sale