I crackers fanno ingrassare: ecco cosa devi sapere

I crackers fanno ingrassare: ecco cosa devi sapere

I CRACKERS CONTENGONO GRASSI E CARBOIDRATI

Il nome CRACKER, risale al verbo to crack, spezzare, e si riferisce al caratteristico scricchiolio che i cracker fanno quando li si mangia. I cracker sono sfoglie di pasta di pane molto sottili, asciutte e croccanti.

Essi nascono come gallette militari, alimento fornito agli antichi marinai. Creati da un panettiere del Massachusetts nel 1801, i cracker, si rivelano inizialmente di semplice creazione: solo farina e acqua, insaporite con grani di sale.

Col tempo e col benessere dell’era moderna i cracker si sono arricchiti sempre più di amido e grassi sia vegetali che animali, come ad esempio lo strutto.

Dovete sapere che 50 grammi di cracker equivalgono a ben 210 calorie: molto spesso si fa l’errore di mangiare i cracker pensando di rimanere leggeri, senza sapere che, così facendo, si fa peggio!

Al posto di un pacchetto di cracker è preferibile mangiare un pezzo di pane: 50 grammi di pane contengono, infatti, 130 calorie. Quel che è più importante, però, è che il pane non ha subìto tutti i processi di lavorazione e conservazione dei cracker:  risulta, quindi, più naturale e meno grasso.

Da qui, è facile intuire che quel che dobbiamo imparare a guardare nella nostra alimentazione sono i grassi, non tanto le calorie, poiché le calorie si bruciano, mentre i grassi no; essi si accumulano e ci fanno ingrassare.

Meglio, dunque, mangiare qualcosa di più calorico, ma con meno grassi.

CONSIGLI PER CUCINARE VELOCEMENTE