Come preparare un buon caffè

Come preparare un buon caffè

A tutti sarà capitato di bere un caffè a dir poco orribile. Questa esperienza fa nascere in noi la paura che anche il nostro caffè possa subire il medesimo giudizio. Onde evitare che la fatidica domanda “volete il caffè?” si trasformi in un supplizio per gli ospiti, cerchiamo di imparare i principali trucchi per fare un buon caffè.

Regole per fare un buon caffè

Al primo posto troviamo la scelta della miscela: un caffè non sarà mai buono se la sua materia prima non è di qualità. Attenzione, dunque! Le miscele non sono assolutamente tutte uguali.
Secondo passaggio: la conservazione. La miscela non va mai tenuta nella confezione originaria. Sono da preferire i barattoli con chiusura ermetica, da sistemare in un luogo asciutto e lontano da cibi che emanano odori forti, come formaggi, tè e tisane, perché potrebbe perdere il suo aroma.
Dopo la miscela, è l’acqua a giocare un ruolo determinante per la riuscita del caffè: deve essere fresca e (possibilmente) povera di calcare. Non usate l’acqua calda con l’obiettivo di accelerare il processo.
Veniamo ora alla preparazione vera e propria:
Riempite la caldaia fino al livello della valvola di sicurezza, senza superarla, altrimenti otterrete un caffè lungo.
Riempite il filtro generosamente, senza pressare, formando una sorta di mucchietto a cunetta.
Chiudete la caffettiera ben stretta e posizionatela sul fornello regolando la fiamma al minimo. Non mettetela al massimo o non saprà di niente.
Appena il caffè comincerà ad uscire, alzate il coperchio in modo da evitare che la condensa del vapore annacqui il caffè.
Togliete la caffettiera dal fuoco prima che il caffè sia completamente uscito. Non lasciate mai bollire il caffè sul fuoco, perché finirebbe per bruciarsi.
Gustate il caffè appena fatto.

Caffè con la Moka

Anche la manutenzione della moka svolge un ruolo di primo piano. Quando l’acquistate, lavatela con il detersivo e sciacquatela bene in modo da eliminare ogni residuo. A tal fine, potete ripetere l’operazione di risciacquo più volte. In seguito, non dovrete mai più usare il detersivo.
Prima di essere utilizzata, deve essere messa in funzione “a vuoto”, ovvero, dovrete fare il caffè, lasciarlo per un giorno nella moka e poi gettarlo, ripetendo l’operazione per due-tre volte. Dopodiché, sarà pronta a fare il suo dovere!

COME FARE IL LIMONCELLO IN CASA