Come depurare il fegato

Come depurare il fegato

In molti casi a cavallo delle festività o di particolari periodi dell’anno, capita di dover fare i conti con un affaticamento generale.

Spesso questo tipo di sensazione può essere portata da un appesantimento del fegato, uno degli organi più importanti che abbiamo.

Nelle varie riviste ci sono i più svariati consigli per tenere il fegato in buone condizioni e anche delle diete specifiche; è importante però prendersi cura di questo organo così importante tutti i giorni attraverso le nostre abitudini quotidiane.

Spesso le veloci scorciatoie che leggiamo o vediamo nei programmi televisivi vanno prese con il beneficio del dubbio, in quanto ognuno di noi è diverso. In ogni caso l’obiettivo principale deve essere di mantenere sempre attiva la cosidetta funzionalità epatica, in parole povere, far lavorare bene il fegato senza appesantirlo eccessivamente.

Per fare questo ci sono delle linee generali da seguire, che vi aiuteranno a mantenere il fegato sano, senza andare ad affaticarlo con comportamenti alimentari sbagliati. Ad esempio sarebbe bene non assumere dei farmaci di vario genere, a meno che non sia espressamente richiesto dal medico. Allo stesso modo non andare a prendere più farmaci senza prima aver consultato il medico. Anche per quanto riguarda quelle che sono le soluzioni naturali, come erbe e spremute varie, è bene non abusarne, per evitare che il loro effetto benefico venga vanificato dall’assunzione eccessiva.

Ridurre bevande alcoliche

Per quanto riguarda sempre il capitolo medicine, è sempre meglio evitare di assumerle insieme a bevande alcoliche di qualsiasi genere; allo stesso modo vi consigliamo di limitare il consumo di alcolici a un bicchiere nei pasti principali.

Sicuramente la regola principale è sempre quella di mantenere una vita salutare attraverso una dieta variegata e leggera, insieme allo svolgimento regolare di uno sport.

Bando anche alle fritture, che vanno consumate in modo limitato e anche ai grassi, specialmente quelli saturi; questi sono presenti nei latticini, nelle carni rosse e bisogna ridurne il consumo anche per mantenere i livelli di colasterolo nella norma.

Oltre a mantenere il fegato se volete depurarlo, per un periodo medio lungo farete bene ad evitare di mangiare i cibi grigliati e affumicati, oltre a limitare il consumo di sale; al posto del sale potete condire i vostri cibi con delle spezie, come rosmarino, origano e salvia.

Frutta e verdura per depurare il fegato

Ottimi cibi per depurare il fegato sono invece la verdura e la frutta, che possono essere consumati regolarmente ad ogni pasto. Ovviamente poi è importante mantenere il vostro peso forma. Non fate però delle dieta drastiche o digiuni prolungati, anche quelli non fanno bene al vostro fegato, al contrario di quanti molti pensano. Molto importanti le vitamine e i minerali, soprattutto se avete deciso di seguire una dieta per perdere peso.

Questi accorgimenti vi permetteranno di mantenere un fegato sano e depurato; in questo modo questo organo potrà continuare a svolgere più agevolmente il suo lavoro e potrà dare un beneficio al vostro generale stato di salute.

Un fegato che ha una buona funzionalità è in grado di filtrare in modo ottimale i principi nutritivi che sono presenti nel cibo che consumiamo normalmente.

Come eliminare le tossine

Oltre a questo, dopo che avrete depurato il fegato, la vostra digestione sarà favorita, così come la regolarità delle vostre funzioni intestinali; in questo modo riuscirete a mantenere un buono stato di depurazione ed eliminerete le tossine all’interno del vostro organismo.

Inoltre un fegato depurato, migliorando le sue funzioni relative alla digestione, vi darà degli effetti benefici generali; uno dei primi effetti che noterete sarà la scomparsa di quesi fastidiosi gonfiori, addominali; questo proprio grazie a un metabolismo migliore. Oltre a tutto questo, è importante depurare il fegato anche per vedere gli effetti benefici sulla pelle, che assumerà un migliore colorito, più radioso e un aspetto meno affaticato.

Disintossicare il fegato comporta anche un’eliminazione di tutte quelle tossine che si vanno a depositare nei tessuti e che provocano anche la ritenzione idrica. Inoltre nel caso delle donne, un fegato sano ridurrà anche la presenza della cellulite e vi farà apparire più magre.

Acqua e limone al mattino

In ogni caso, uno dei consigli principali per iniziare da subito a depurare il fegato è quello di bere acqua calda e limone ogni mattina.

Un primo effetto che avrete sarà una purificazione del sangue, un miglioramento delle funzioni intestinali e, in più renderà più facile l’eliminazione delle scorie.

Il limone racchiude una serie di sostanze antiossidanti che vanno ad influire sulle vie biliari, mantenendo una funzione di protezione e andando a stimolare la funzionalità epatica e la digestione.

Diluito nell’acqua calda, non avrà il normale effetto astringente e non dovrete preoccuparvi di particolari controindicazioni.

Un altro rimedio naturale è il succo di Aloe Vera; anche questo migliora la digestione e provoca un effetto depurativo e antinfiammatorio.

Potete ingerire l’aloe per un quantitativo di 50 ml, preferibilmente la mattina a digiuno e la sera prima di andare a dormire. Se preferite comunque si può assumenre anche dopo i pasti. Rispettate sempre le dosi, senza aumentarle, per evitare di subire un effetto lassativo.

Per depurare il fegato ci sono anche le erbe amare, come il tarassaco che viene assunto attraverso una tisana e aiuta la diuresi; abbiamo poi il cardo mariano, con le sue proprietà depurative.

Tra le altre piante troviamo la bardana le sue radici essiccate vengono usate per fare decotto utile per controllare i livelli di colesterolo e depurare il fegato.

L’estratto di carciofo è un altro elemento utile, in particolare per curare il fegato grasso; migliora la secrezione di bile.

Se volete favorire la vostra digestione potete usare la tintura madre di carciofo; un’altra soluzione per per depurare il fegato è la linfa di betulla, da bere la mattina a digiuno.

Erna d’orzo

Ancora, troviamo l’erba d’orzo, che in forma liquida disintossica il fegato, per la presenza della clorofilla che fa bene anche al sistema immunitario.

Poi c’è anche la curcuma, che in particolare protegge il fegato e ha un’azione antinfiammatoria in senso generale.

Tutte queste erbe, potete assumerle in maniera naturale o anche con sciroppi e integratori, che prevedono un complesso mescolato di tutte le migliori erbe depurative.

Una delle più conosciute è la Soluzione Shoum, che oltre al fegato fa bene anche ai reni.