Come cuocere le castagne

Come cuocere le castagne

Oltre alla zucca e ai funghi le castagne sono le altre protagoniste indiscusse della stagione autunnale. Sicuramente le castagne fresche, ma anche quelle secche sono sane e nutrienti e si prestano a molte preparazioni.

In questa stagione poi è quasi impossibile non imbattersi in venditori  di caldarroste che durante le passeggiate pomeridiane troviamo in vari punti delle città.

Le castagne possono essere utilizzate nella preparazione di deliziosi manicaretti, dai primi piatti come gnocchi o fettuccine ma anche vellutate, ai contorni con la carne e soprattutto ai dolci, primi su tutti la torta Monte Bianco e i Marron Glacè.

Naturalmente prima di lanciarci in queste preparazioni più elaborate è necessario occuparsi della cottura delle castagne per poi consumarle subito, magari accompagnandole con un buon bicchiere di vino, oppure utilizzarle come ingredienti in altre ricette.

PROCEDIMENTO COTTURA CASTAGNE AL FORNO

Il metodo di cottura sicuramente più semplice e utilizzato è la cottura al forno: dopo aver acceso il forno a 200° è necessario incidere la “pancia” della castagna con un coltello, procedete in questo modo per tutte le castagne e ponetele su di una teglia foderata con carta da forno. Fate cuocere le castagne per almeno mezz’ora rigirandole di tanto in tanto.

Terminata la cottura al forno ponete le castagne in un sacchetto di carta e dopo averlo tenuto chiuso per alcuni minuti potete servirle. In questo modo le castagne dovrebbero risultare morbide all’interno ma allo stesso modo croccanti all’esterno.

Un altro metodo di cottura conosciuto è la cottura sul fuoco, utilizzato nella preparazione delle caldarroste. Anche in questa preparazione è necessario incidere la pancia delle castagne che vengono poi poste in un’apposita padella bucherellata sul fondo e cotte direttamente sul fuoco vivo.

Prima di gustare le caldarroste ricordate di farle riposare per qualche minuto in un sacchetto di carta. Da non dimenticare è la castagna bollita, procedimento piuttosto lungo ma di per sé molto semplice.

CASTAGNA BOLLITA

In questo caso potete decidere di bollire le castagne direttamente con la buccia o di bollirle dopo averle sbucciate: seguendo la prima opzione dovrete bollire almeno 20-30 minuti mentre nel secondo caso dovrebbe bastare una cottura di 15 minuti.

A questo punto non vi resta che decidere come consumarle!!

COME FARE PANINI IMBOTTITI