Come cucinare arista di maiale

Come cucinare arista di maiale

L’arista di maiale è un tipo di carne molto gustosa e si presta a molti tipi di ricette; si tratta di una carne meno grassa rispetto ad altre.

Per quando riguarda le calorie che assumiamo con un piatto di carne di questo tipo, ad esempio per l’arista arrosto abbiamo 300 calorie per 100 grammi.

In altre parole rispetto alla media le calorie sono maggiori, soprattutto se ben condita.

Questo taglio di carne si trova nella zona della schiena del maiale e ad esempio si può cucinare al forno o in padella.

È possibile fare una cottura a fette o per intero; inoltre un fattore basilare è il condimento per preparare al meglio la carne alla cottura.

Solitamente si condisce con latte o vino anche e soprattutto per non fare indurire l’arista durante la cottura.

In altre parole potrebbe presentarsi troppo secca quando la tiriamo fuori dal forno o la togliamo dalla padella.

Per questo motivo è bene non cuocerla ne troppo ne poco e nel caso del taglio a fatte cercate di non superate i 3 cm.

Al contrario se optate per la cottura per intero non dimenticatevi di avvolgerla in una retina uno spago.

Dopodichè avvolgetela con della carta alluminio e lasciatela a riposo per qualche ora.

Un’altra idea originale e molto saporita per cucinare l’arista è con delle fette di pancetta, in altre parole viene avvolta con la pancetta.

Prima di tutto cuocete l’arista in padella per circa mezz’ora a fuoco lento e successivamente avvolgetela con la pancetta.

Dopodichè inserite il tutto in forno a 15 gradi per circa 15 minuti, per far dorare la pancetta.

Se volete dare un tocco di morbidezza alla carne potete utilizzare il lardo, che sciogliendosi renderà la vostra arista ancora più tenera.

Inoltre potete accompagnarla con delle verdure, patate e insalata.

Arista in padella con prugne

Anche un altra ricetta sfiziosa è l’arista con prugne e Porto; in questo caso si utilizzano le fette di arista, per avere un tempo di cottura più breve.

Il primo passaggio prevede la cottura in padella con olio e rosmarino; successivamente sfumatela con il vino Porto.

Dopodichè inserite della cipolle e della prugne secche senza nocciole e cuocete a fiamma media per circa un quarto d’ora.

Se volete, per rendere la carne più tenera potete aggiungere dell’acqua o del brodo.

Anche un altro modo di cucinare questo tipo di carne è la versione in crosta, che può essere fatta con pasta sfoglia o pane.

Prima di tutto iniziate a cuocerla in padella e successivamente fatela raffreddare; in un secondo momento ricopritela con la pasta sfoglia se preferite.

Dopodichè cuocetela al forno aspettando che la crosta raggiunga un buon grado di doratura.

In altre parola si tratta di una ricetta molto gustosa e che presenta una carne morbida all’interno e croccante fuori.

Se avete ancora più fantasia potete cucinare l’arista con le mele; non si tratta di una ricetta troppo complicata.

Prima di tutto prendete l’arista intera e praticate delle incisioni abbastanza profonde come a formare della fessure, ma senza andare troppo vicino alla parte centrale.

Inserite una fetta di mela e una fetta di lardo in ogni punto dell’incisione e procedete per la cottura in casseruola.

Come altri ingredienti aggiungete burro, olio, cipolla e carote, dopodichè sfumate il tutto con del brandy e proseguite nella cottura.

Inoltre per rendere la carne più morbida aggiungete del brodo e cuocete a fuoco medio mantenendo la casseruola coperta.

Arista di maiale proprietà nutrizionali

Questo tipo di carne fornisce delle proprietà nutrizionali simili alle altre carni rosse, ma ci sono anche dei tipi di tagli di arista che sono più magri.

In quei casi si può paragonare anche alle carni bianche; ad esempio anche se la carne di maiale viene spesso demonizzata, se consumata moderatamente può anche far bene al nostro organismo.

In particolare abbiamo delle proprietà nutrizionali che portano dei benefici riconosciuti per chi le assimila.

Forse non tutti sanno che l’arista contiene vitamine e sali minerali; soprattutto ricca di zinco e ferro oltre che rame e selenio.

Se parliamo di vitamine poi troviamo la B2 e la B6 che aiutano le persone anemiche che la consumano a migliorare la loro condizione.

L’arista contiene anche il collagene, che è una proteina molto importante per contrastare l’invecchiamento.

Grazie a questa proteina si mantiene la pelle elastica e ci sono dei benefici anche per i capelli e la cute.

Questa carne suina contine anche delle proteine biologiche che aiutano la coagulazione del sangue e prevengono alcuni tipi di infiammazioni.

Oltre a questo ci sono degli effetti positivi anche per i muscoli e il cuore, questo grazie alla presenza dei sali minerali e delle vitamine.

Arista di maiale carne magra?

Come dicevamo l’arista è un taglio di carne di maiale abbastanza magro rispetto ad altri tipi di carne rossa.

Soprattutto se togliete il grasso prima della cottura e inoltre ha meno calorie in confronto ad altre carni rosse.

Ha meno colesterolo e pochi grassi che sono quelli insaturi e quindi l’arista si può mangiare anche se siete a dieta.

Arista di maiale ricette al forno e in padella

l’arrosto di arista al forno è un classico; ad esempio viene cucinata al forno anche con pepe, aglio e rosmarino.

Al forno procedete insaporendo la carne con aglio, prezzemolo, sale e rosmarino tritando l’aglio in parti piccole.

Inoltre praticare dei fori alla carne per renderla più portata alla cottura e inserite gli ingredienti tritati nei fori che avete fatto.

La cottura al forno richiede un’ora circa e si può aggiungere una sfumatura di vino bianco per renderla più tenera.

In padella si può cucinare l’arista con il latte, che rende la carne molto morbida e saporita al tempo stesso.

Cuocetela in casseruola con il rosmarino, successivamente rosolatela e aggiungete il latte ricoprendola a metà.

Cuocete fino a che il latte non sarà più denso e a fine cottura fate riposare la carne per poi tagliarla a fette.

È una versione molto adatta ai bambini, perchè la carne è tenera e non ha un sapore molto forte, inoltre è molto nutriente.