Come conservare i cibi in modo corretto

Come conservare i cibi in modo corretto

Conservare gli alimenti nel modo corretto è l’unico modo per garantire non solo la nostra salute ma anche le loro proprietà nutrizionali e organolettiche (sapore, aspetto, consistenza, odore). Lo facciamo nel modo corretto? Sappiamo ad esempio che i ripiani del frigorifero hanno temperature diverse e che ogni prodotto ha il posto più adatto?

CONSERVARE CARNE E PESCE E UOVA E LATTICINI


Vanno riposti nella parte più fredda del frigo (2° C circa), solitamente i ripiani intermedi sopra il cestello delle verdure. La carne fresca e gli affettati non confezionati generalmente vanno consumati entro tre giorni, entro 48 ore nel caso di pollo e tacchino e in un giorno se è carne macinata. Il pesce eviscerato e lavato deve essere consumato entro 24 ore

UOVA E LATTICINI :Si devono riporre nel primo ripiano del frigo (4-5° C) le uova e tutti i prodotti del latte come yogurt e panna. Rispettate le date di scadenza che trovate sulle confezioni.

FRUTTA E VERDURA


Riservate per frutta e verdura i cassetti in basso dove la temperatura è maggiore, perché possono essere danneggiate dal troppo freddo. Da consumarsi in breve tempo, perché deteriorano velocemente, e da lavare solo prima di essere consumate perché l’acqua sulla superfice favorisce lo sviluppo di microorganismi. Se la frutta è ancora acerba, potete lasciarla fuori dal frigo per il tempo necessario al giusto grado di maturazione

NON VANNO IN FRIGO
Pomodori, frutta esotica, agrumi, fagiolini, cetrioli e zucchine, perché il freddo potrebbe danneggiarli. (Quanti di voi invece li tengono in frigo?). E gli alimenti caldi, che vanno lasciati raffreddare, altrimenti si avranno condense e bruschi sbalzi di temperatura nei ripiani

SEPARARE I CIBI 
Quelli cotti da quelli crudi per evitare contaminazioni di microorganismi presenti sui cibi crudi e utilizzare contenitori puliti e con coperchio.

Articolo preso dalla pagina Fb della dott.ssa Nutrizionista Rita Rotili