Come condire l’insalata

Come condire l’insalata

Ebbene sì, oggi parliamo di insalata!

Non tutti sanno che c’è un modo giusto e uno sbagliato di condirla.

Andiamo a vedere perché:

Dopo aver lavato l’insalata, nel momento di condirla, non bisogna “rovesciare” i condimenti (olio, sale, aceto, ecc) uno per uno nel contenitore, ma bisogna prima versarli in una ciotola a parte dove dovranno essere amalgamati per formare una mistura (più o meno) omogenea che verrà versata nell’insalata.
Bisogna saper “pesare” i condimenti: per ogni persona un cucchiaio d’olio e un pizzico di sale.
Non tutte le insalate possono essere condite allo stesso modo.

In particolare: Insalate amare (es radicchio) e quelle piccanti (es rucola) hanno bisogno di un sapore zuccherino.
Non tutte le foglie di un’insalata sono uguali. Alcune sono più molli e altre più dure. Quelle più dure possono essere condite (o usate come pinzimonio) con dei condimenti più densi (es maionese), mentre quelle meno dure necessitano di condimenti meno densi (es salsa di soia o aceto).
Se avete qualche altro accorgimento per preparare un’insalata al top, scriveteci nei commenti.

Caterina Perilli