Ceci: proprietà nutritive e valori

Ceci: proprietà nutritive e valori

CECI. Sono un tesoro nutrizionale, un’ottima fonte di carboidrati complessi, vitamine, Sali minerali, fibre e soprattutto proteine. Secondo le linee guida alimentari per gli italiani, i ceci insieme con gli altri legumi vanno consumati due o tre volte alla settimana, sostituiscono la bistecca e consentono dibilanciare una dieta troppo ricca di grassi e di alimenti di origine animale.
I ceci, dunque, costituiscono una eccellente fonte di proteine vegetali, ma affinchè l’organismo possa utilizzarle è necessario che vengano completate dalle proteine presenti nei cereali: frumento, riso, orzo o farro. Si ha così un tipico piatto “unico” che può sostituire carne o uova, senza apportare colesterolo, e con un effetto saziante prolungato, grazie alla presenza difibre.
Tutta la tradizione mediterranea utilizza questi legumi: sulle coste del Nord Africa si prepara l’hummus, una crema densa ottenuta dai ceci e dalla salsadi semi di sesamo, la cosiddetta tahina. L’ Oms, l’Organizzazione mondiale della sanità, ha inserito l’hummus fra i dieci alimenti che non dovremmo mai scordare di consumare perché ricchi di proprietà benefiche e con il pregiodi essere economici. Ugualmente valide sono le ricette della nostra cucina contadina: pasta e ceci, zuppa di ceci con patate, zucca e crostini di pane, o minestra di ceci con orzo, il tutto condito con olio extravergine di oliva.
Le FIBRE, di cui i ceci sono ricchi, svolgono un’azione importante per la funzione intestinale: assorbono come “spugne” le tossine presenti nell’intestino e ne determinano l’eliminazione. Inoltre la presenza di fibre, in particolare di CELLULOSA, rallenta l’assorbimento di grassi e zuccheri, azione utile per chi ha problemi di ipercolesterolemia o diabete, ma anche per chi è attento alla linea. 
I ceci sono particolarmente utili nell’alimentazione delle donne che si avviano verso la menopausa. Come un altro legume, la soia, contengono infatti FITOESTROGENI, sostanze che hanno un’azione simile agli ormoni femminili, seppure più blanda. I fitoestrogeni aiutano a combattere vampatedi calore, irritabilità e altri disturbi di questa condizione. 
I ceci forniscono 316 chilocalorie ogni 100 grammi se secchi, 120 se bolliti, 100 se in scatola, scolati. (Post Facebook della Dott.ssa Argenio)

Zuppa di ceci, idea ricetta in cucina

Un’idea per un pranzo completo tutto vegetale può essere una zuppa di ceci, fave, piselli con salsa di pomodoro e aggiunta finale degli agretti.
Gli AGRETTI (o barba di frate) sono tipici di questo periodo. Ricchi diacqua, di vitamine B e di sali minerali, hanno una funzione depurativa e detossificante, come molti altri cibi che troviamo nel periodo di transizione inverno-primavera: carciofi, asparagi, finocchi, fragole…
Vanno cotti per 10 minuti a vapore o in acqua dopo averli sciacquati per bene e privati della parte finale rossa. Dal verde brillante e dal sapore inconfondibile, sono ottimi anche conditi semplicemente con limone o aceto.