Cavolo cappuccio: proprietà e ricette in cucina

Cavolo cappuccio: proprietà e ricette in cucina

Ricco di vitamina A e C, ferro, calcio, omega 3 e omega 6, il cavolo cappuccio, è una varietà formata da foglie lisce e carnose, inserite in un breve fusto, a formare una palla di grosse dimensioni.

Il cespo risulta essere sodo e le foglie di colore brillante, ben unite una all’altra e dalla consistenza croccante.

Il cavolo cappuccio, coltivato in numerose regioni italiane, è in grado di stimolare l’attività di reni ed intestino ed è un ottimo alleato contro l’ipertensione.

Ricco tra le altre proprietà di flavonoidi, dalle spiccate proprietà antiossidanti.

Una ricetta sfiziosa che vede protagonista il cavolo cappuccio è rappresentata dagli involtini.

Procedete togliendo le foglie esterne e il torsolo ad un cavolo cappuccio, per poi scottarlo per dieci minuti in acqua bollente salata. Una volta fatto ciò, passatelo sotto l’acqua fredda e scolatelo.

Staccate le foglie esterne e tritate il resto assieme a 400 gr di carne cotta; amalgamate il composto con un uovo sbattuto, del sale e del pepe.

Staccando le foglie esterne al cavolo, ricordate di conservare quelle più grosse, che userete come guscio dei vostri involtini: vi basterà adagiare un po’ di ripieno su ogni foglia, ripiegando poi il fondo della foglia stessa ed i due lembi laterali, per poi arrotolare formando, appunto, degli involtini. Intanto, fare rosolare un cipolla affettata con dell’olio extravergine d’oliva.

Aggiungere gli involtini e farli cuocere a fuoco basso per un’ora.

CONSIGLI PER CUCINARE VELOCEMENTE