Castagnaccio senza glutine

Tipico dolce-non dolce della Toscana.
La base è dunque  la farina di castagne, rigorosamente nuova, con il suo caratteristico profumin.

Preparazione:

Setacciate la farina in una scodella ed aggiungete  subito la presa di sale e lo zucchero.

Continuate ad aggiungere inoltre via via l’acqua, stando attenti  alla formazione di grumi e l’olio. N.B L’impasto dovrà risultare liquido.
(C’è anche chi aggiunge un pizzico di lievito.)

Versate in una teglia oliata, non unta, proprio ben oliata! Ma almeno limitiamo lo zucchero!
Ah, l’altezza non deve superare i 2 cm (e sono già tanti!).

Cospargere di pinoli, eventualmente noci e uvetta, un paio di rametti di ramerino e versare olio a filo (un paio di giri). Questo formerà dei “solchetti” sulla superficie una volta cotta.

Cuocete in forno a 180°-200° per circa 40 di minuti; a me piace morbido dentro e con la crosticina croccante sopra.

Un consiglio: non azzannatelo subito, così va via l’aspetto “oleoso”… Anche se tiepidino è proprio buono!

INGREDIENTI

200 gr di farina di castagne
2 cucchiai di zucchero
350-400 gr di acqua… circa
1 presa di sale
1-2 C di olio + un altro bel po’
ramerino
pinoli
(uvetta)
(noci)