Carote: ricette per contorno, primi e secondi

Carote: ricette per contorno, primi e secondi

Le carote sono un ottimo alimento per la nostra nutrizione; ricche di betacarotene fanno bene alla pelle e alla nostra vista. Mangiare carote crude è tra l’altro l’ideale per spezzare la fame durante lo spuntino perchè danno quel senso di sazietà unico e contengono pochissime calorie.

Insalata di pollo con carote

( finocchio,insalata iceberg, carote tagliate a julienne, olive verdi, pomodoro tipo lungo, origano). (insalata e carote potete prenderle già pronte si fa molto prima ed è più comodo)

Ingredienti:

Petto di pollo tagliato a fettine circa 400 gr, 2 finocchi piccoli, 3 pomodoro (tipo san marzano), olive verdi a piacere (io una confezione piccola circa 30), olio evo, sale e pepe q.b, origano, ½ cespo di insalata iceberg, 2 carote tagliate a julienne.

Procedimento:

Lavare il pollo e quindi metterlo alla piastra.

Prendere i finocchi mondarli e tagliarli sottili, pulire i pomodoro e tagliarli a metà quindi tagliarli sottili, pulire l’insalata e tagliarla sottile, pulire le carote e tagliarlea julienne, prendere le olive e sciacquarle in acqua corrente e tagliarle a metà, mettere tutto in una terrina.

Una volta cotto il pollo metterlo nella terrina dopo averlo tagliato a cubetti.

Aggiungere olio evo, sale e pepe, origano e mescolare tutto in modo omogeneo.

Mettere in frigo, servire freddo ottimo risultato.

Soffritto casalingo
600 gr cipolle
200 gr basilico
100 gr prezzemolo
800 gr carote
500 gr sedano
1 kg sale
100 gr aglio (io non lo metto perché uso il soffritto anche per insaporire cibi dove non va l’aglio)
500 gr pomodori maturi
Procedimento:
lavara accuratamente tutte le verdure, lasciarle scolare per qualche ora in un luogo fresco e ombreggiato, quando hanno perso l’acqua di lavatura farle a pezzi e un po per volta metterli in un robot per qualche minuto. Versare poi in una capiente ciotola e versare il sale. Mescolare con cura il tutto. 
A questo punto non rimane che versarlo nei vasetti.
Si conserva a temperatura ambiente, ma, una volta aperto, conservare in frigorifero.
I vasetti così preparati possono durare fino alla prossima estate e durante l’inverno potrete preparare sughi, minestre ecc. con i sapori dell’estate.

Polpette agli asparagi in salsa verde con contorno di zucchine e carote al pomodoro.

i Per fondo base cottura:4 carote , due cipolle , due pezzi di sedano, tritare tutto finemente e soffriggere in olio, far imbiondire. Da aggiungere alla fine alle polpette. Per le polpette io uso pane secco possibilmente integrale che metto in ammollo con latte per farlo ammorbidire, poi lo lavoro e unisco ad occhio parmigiano a volontà ( o anche altri tipi di formaggio residuo in frigo che però sia non troppo morbido) e le uova sbattute prima, aggiungo un po’ di sale e infine gli asparagi che ho sbollentato prima e fatto a pezzetti. Se il composto é troppo morbido o troppo solido mi regolo aggiungendo pane grattugiato o latte. Preparo le polpette e le metto a soffriggere facendole appena dorare, poi aggiungo acqua e un bicchiere di vino fino a ricoprire le polpette e poi aggiungo il preparato iniziale con un rametto di rosmarino e faccio cuocere fino a quando si ritira il sughetto. 😄la Salsa verde é composta da maionese, prezzemolo e pinoli tritati con un cucchiaino di limone aggiunto perché mi piace molto aspra . 😄il condimento é fatto con carote e zucchine fatte soffriggere, appena dorate aggiungo un cucchiaio del fondo base iniziale ( soffritto di carote sedano e cipolla) sale, aceto balsamico solo un cucchiaino da té è un po’ di salsa di pomodoro ( a piacere perché è buono anche in bianco) . Non mi chiedete le dosi io mi regolo impastando ed improvvisando e ogni volta c’è qualche variante …. Però è facilissimo e capirete strada facendo nel fare l’impasto rapportando le dosi al quantitativo di asparagi e di pane ( poi ad esempio io metto una quantità industriale di formaggio ma a qualcuno potrebbe non piacere).

Sottaceti in agrodolce


Ingredienti

1 kg di peperoni gialli
1 kg di peperoni verdi
1 kg di peperoni rossi
1 kg di cipolle bianche
1 kg di fagiolini
1 kg di sedani
1 kg di carote

Bollitura

4 litri di acqua
3 litri di aceto bianco
6 cucchiai di sale
6 cucchiai di zucchero
6 cucchiai di olio di oliva

Per invasare

4 litri di olio di semi circa

Procedimento

Tagliare a pezzetti le verdure dividendole in due ciotole.
In una mettere le cipolle e i peperoni e nell’altra sedani carote e fagiolini.
Portare a bollore l’acqua con lo zucchero il sale l’olio e l’aceto dividerla anch’essa in due pentole.
In una pentola quando l’acqua bolle versare le cipolle e i peperoni e appena torna a bollire contare 3 minuti e versarle in uno scolapasta.
Nell’altra pentola quando bolle versare i sedani le carote e i fagiolini.
Aspettare che torni a bollire e contare 5 minuti.
Scolare il tutto mescolando tutte le verdure poi lasciarle asciugare BENISSSSSIMO su di una spianatoia coperta da un telo ben pulito.
lasciare asciugare tutta la notte .MI RACCOMANDO LE VERDURE DEVONO ESSERE ASCIUTTE ALTRIMENTI POTREBBERO FARE LA MUFFETTA….
Il giorno dopo invasare e coprire con olio di semi.aspettare qualche ora che l’olio scenda x bene poi coprire di nuovo se occorre .
Chiudere x bene e conservare in un luogo fresco e asciutto.
Non si devono bollire ulteriormente.

Insalata di riso

(insalata vegana) (preparata questa mattina)

Ingredienti:

Riso ermes integrale 280 gr, 1 peperone giallo, 2 cipolline bianche, 2 carote piccole, mezza gamba di sedano,(se non avete tutte queste verdure potete usare il misto soffritto), 2 zucchine verdi più l’interno di quelle usate per gratinare, olio evo, sale, pepe, 20 pomodorini ciliegino, prezzemolo, 1 spicchio d’aglio, 50 gr di mandorle che ho tritato.

Procedimento:

Come prima cosa ho messo a bollire l’acqua salata per il riso che ho lavato prima di cuocere.

Pulito le verdure e tagliate sottili,a piccoli cubetti (cipolla, carota, sedano) messo in una padella anti aderente con un filo di olio evo.

Ho quindi preparato il peperone e le zucchine, (tutto tagliato a dadini)

Ho aggiunto peperone e zucchine nella padella con le altre verdure, devono cuocere con poco olio e nulla di acqua, basta quella che esce dalle verdure.

Cotto il tutto per una decina di minuti le verdure devono restare croccanti e non spappolarsi, al termine ho regolato di sale e di pepe.

Ho quindi preso i pomodorini tagliati in quattro e messi a macerare con olio evo sale pepe prezzemolo e lo spicchio d’aglio tritato.

Nel frattempo ho messo il riso a cuocere per circa 45 minuti

Scolato una volta cotto e lavato sotto acqua corrente.

Messo in una terrina con le verdure per ultimi i pomodorini e le mandorle tritate finemente al coltello.

Ho amalgamato tutto per bene e quindi messo a raffreddare , una volta freddo pronto da servire.

Non ho aggiunto olio era sufficiente quello dei pomodorini.