Carenza di alcuni nutrienti e comportamenti aggressivi : c’è un legame e lo spiega la scienza

Carenza di alcuni nutrienti e comportamenti aggressivi : c’è un legame e lo spiega la scienza

Sempre più spesso sentiamo notizie di episodi di bullismo, anche contro gli stessi docenti. Oltre all’intervento sull’educazione dei nostri ragazzi cosa si può fare a livello alimentare?
Un recente studio pubblicato sul Journal of Nutrition ipotizza una legame tra carenze di alcuni nutrienti e comportamenti aggressivi.
Sono stati analizzati circa 3000 bambini tra i 5 e i 12 anni, prendendo in esame problemi come ansia, depressione e bullismo.
I ricercatori hanno scoperto che i maschi che attorno agli 8 anni presentano carenza di Ferro e di Vitamina B12 hanno anche a distanza di anni un rischio aumentato del 10-12% di diventare aggressivi.
Nelle ragazze questo non è stato osservato probabilmente perché gli ormoni femminili potrebbero mitigare l’aggressività causata dalla carenza di ferro.
Quindi una problematica tipicamente femminile, come quella della dell’anemia e poco diagnosticata nei maschi, potrebbe essere alla base di questi comportamenti. 
In quali alimenti si trovano vitamina B12 e ferro?
La vit B12 è presente negli alimenti di origine animale e in alcune alghe, il ferro oltre a carne e pesce si trova in abbondanza anche in alimenti vegetali come rucola, carciofi, cicoria, frutta secca (pistacchi), quinoa, ecc. 
Miglioriamo quindi l’alimentazione dei nostri ragazzi …e cerchiamo di insegnare loro il rispetto soprattutto per i più deboli.

Post Facebook Nutrizione & Benessere Dott.ssa Francesca Musaio