Caggionetti, ricetta di Natale abruzzese

Caggionetti, ricetta di Natale abruzzese

Piccoli ravioli dolci ripieni e fritti, ecco i caggionetti presenti nei fine pasto delle tavole natalizie degli abruzzesi.

Dolce abbastanza elaborato e ricco sia di varianti che di  ingredienti

. Il giorno prima si prepara la farcitura e si lascia riposare in un luogo fresco, il giorno dopo si realizza la sfoglia e si completano i caggionetti. Procedete così per preparare la farcitura: tritate la frutta secca,  bollite le castagne e riducetele in purea, in una pentola capiente a fiamma bassa scaldate  il mosto cotto con lo zucchero, il rum e la frutta candita, aggiungete poi  la purea di castagne, la  granella sottile di frutta secca e la cannella, mescolate bene il tutto.

Il giorno seguente preparate la sfoglia impastando la farina con vino, olio e acqua fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo che andrete a stendere con la macchinetta della pasta o con il matterello, dopo averlo lasciato riposare per circa mezzora.

Dopo aver steso la sfoglia, con un  coppa pasta formate tanti cerchietti, su ognuno distribuite un mucchietto di impasto e poi aiutandovi con i rebbi di una forchetta , chiudeteli a mezzaluna, facendo attenzione a sigillarli bene affinché non si aprano durante la cottura.

Quando pronti friggeteli in abbondante olio caldo, scolateli e cospargeteli di zucchero a velo e cannella.

Gli ingredienti per preparare questi prelibati dolcetti sono: per la farcitura  500 ml di mosto cotto, 100 ml di rum, 300 gr. di castagne essiccate, 100 gr. di mandorle, 50 gr. di noci, 50 gr. di cedro e arancia canditi e 50 gr. di zucchero, ½ cucchiaino di cannella. Per la sfoglia invece gli ingredienti sono: 1 kg di farina 00, 150 ml di acqua, 150 ml  di vino bianco secco e 150 ml di olio evo, abbondante olio per frittura, zucchero a velo e cannella per decorare .

ABRUZZO RICETTE DI NATALE