Bucce di patate fritte

Bucce di patate fritte

A volte si hanno delle convinzioni che difficilmente si riescono a superare. Avevo letto su qualche rivista di questa ricetta, molto indicata per quando si preparano i buffet da happy houre…ma scartavo sempre la possibilità di prepararle.

Bucce di patate fritte…fanno un po’ impressione pensavo…anche se sapevo che in tempo di guerra ci facevano anche il pane con le bucce di patate. Ma tant’è…mai fatte.

Anche una amica me ne ha parlato con entusiasmo, dopo averle provate in un bar.

Recentemente nel web continuavo a vedere questa preparazione e tutte erano entusiaste…mi sono detta…provo…al limite butto…Si butto…nei nostri “panciotti”…non ne sono rimaste. Preparate per prova per l’aperitivo…ora me li richiedono.

Adesso quando cucino qualcosa con tante patate…beh…prima di pranzare brindiamo!

 

Procedimento:

Lavare le patate sotto l’acqua corrente e spazzolarle bene con uno spazzolino di setola rigida. Io ho usato uno spazzolino da denti tenuto apposta per questo utilizzo.

Tenere a mollo con acqua e sale le patate così da far perdere ancora impurità.

Togliere la buccia, a spirale, alle patate cercando di non romperla…di averla lunga per un bell’effetto visivo.

Lasciarla in acqua pulita ancora un poco e le patate utilizzarle come servono.

Mettere in un pentolino l’olio a scaldarsi e asciugare le bucce. Quando l’olio comincia a sfrigolare facendo le bollicine inserirvi le bucce.

Lasciarle friggere e abbrustolirsi. Adagiarle sulla carta da cucina ad assorbire l’olio. Salarle e servire accompagnando l’aperitivo.

 

Ingredienti (x 4):

4 patate grosse

olio per frittura

sale fine

 

Preparazione di Vincenzina Rocchella