Baccalà in fresca insalata

Baccalà in fresca insalata

Procedimento:

Il baccalà deve essere già dissalato, dovete averlo  lasciato  dissalare in frigorifero, in una ciotola d’acqua, coperto, che cambierete più volte al giorno, per almeno  due o  tre giorni. Procedete poi cuocendolo a pezzetti piccoli  in acqua e alloro per circa 20 – 25 minuti. Quando risulta cotto  scolatelo e lasciatelo asciugare. Pulite il finocchio  eliminando le foglie esterne più dure e tagliatelo a sottilissime fette. Lavate le arance, sbucciatele a vivo, cioè togliete tutta la buccia e la parte bianca, poi tagliate i singoli spicchi senza pelle e noccioli. Unite in una  ciotola le fettine di finocchio e il baccalà che avrete privato della pelle e di eventuali lische e ridotto a scaglie, condite con l’olio, il sale e l’aceto di mele, è più delicato di quello di vino. Completate con i capperi che avrete dissalato sotto l’acqua corrente , gli steli di erba cipollina tritata, le olive tagliate a rondelle, gli spicchi e qualche scorzetta d’arancia tagliata molto sottile,  per farlo vi conviene usare un riga limoni, salate e pepate. Mescolate bene il tutto , potete servire questo piatto sia come antipasto che come fresca insalata.

Ingredienti per 4 persone:

-700 gr.  baccalà già ammollato

-1   finocchio

-2   arance non trattate

-2 cucchiai   olive nere  denocciolate

– 1 manciata di capperi  sotto sale

– erba cipollina  qualche stelo

– aceto di mele q.b.

-2 foglie di  alloro

– olio evo

– sale e pepe bianco