Arancini di riso venere ricetta

Arancini di riso venere ricetta

Gli arancini di riso venere sono una sfiziosa variante alla tradizionale ricetta siciliana. Si possono preparare con vari ingredienti, ma la base è sempre il pregiato riso nero. Non fatevi ingannare dal colore, il gusto è delizioso!
Al posto del pesce, ad esempio, potete usare speck e formaggi vari.

Preparazione
Lavate e pulite accuratamente i gamberi e i calamari, poi tagliateli in piccoli pezzetti. Trasferiteli in una padella con un filo d’olio e mezza cipolla sminuzzata, lasciateli soffriggere leggermente e poi aggiunte la passata di pomodoro. Proseguite la cottura per circa 5 minuti. Unite i piselli e lasciate cuocere per altri 10 minuti, mescolando di tanto in tanto. Quando il sugo sarà pronto, toglietelo dal fuoco e lasciatelo raffreddare.

In un’altra pentola fate soffriggere la cipolla rimasta con un cucchiaio di olio, aggiungete il riso e fatelo tostare per qualche minuto. Poi unite, un po’ alla volta, l’acqua che avrete nel frattempo portato ad ebollizione. Continuate così fino a quando il riso sarà giunto a cottura. Mantecate con il burro, i tuorli d’uova e il parmigiano. Mescolate e poi versate il riso su un piatto da portata per farlo raffreddare.

Una volta freddo, realizzate gli arancini compattando il riso sul palmo della mano, fate una sorta di buco al centro e inserite un po’ di pesci, piselli e 1-2 dadini di provola. Chiudete con un altro strato di riso.
Passateli nell’uovo sbattuto, nel pangrattato e poi friggeteli in abbondante olio bollente. Girateli spesso così da garantire una cottura uniforme, scolateli e adagiateli su della carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Serviteli caldi.

Ingredienti
500 g di riso venere
200 g di gamberi
200 g di calamari
100 ml di vino bianco
100 g di piselli
100 g di provola
50 g di parmigiano reggiano grattugiato
20 g di burro
2 tuorli
1 cipolla
1 l di passata di pomodoro
olio extravergine di oliva
sale
pepe