Arancia: si mangia anche la parte bianca perchè contiene limonene

Arancia: si mangia anche la parte bianca perchè contiene limonene

E’ bene levare quella scorza bianca che troviamo all’interno delle arance?

In realtà sarebbe meglio non farlo, perché nella scorza bianca interna dell’arancia troviamo una discreta quantità di fibra alimentare solubile, fondamentale per la regolazione dell’assorbimento di proteine, grassi e zuccheri.

Non è infatti un caso che gli specialisti raccomandino l’assunzione di fibre alimentari per prevenire arteriosclerosi e diabete, come anche per migliorare la funzionalità intestinale.

Un’altra caratteristica forse ignorata dalla maggior parte della gente che consuma le arance è che questo frutto contiene una quantità considerevole di terpeni, delle sostanze che, se assunte regolarmente e in aggiunta a una dieta ricca di Verdura e altra frutta, sembrano essere alquanto utili nella prevenzione dei tumori del colon e del retto.

Il limonene, ad esempio, un terpene presente nella buccia di arance, limoni e pompelmi, aiuta a prevenire il cancro al seno grazie alla sua capacità di contrastare gli effetti degli estrogeni.

Infine, le arance di qualità “rossa” sono molto ricche di antocianine, delle sostanze utili per combattere gli stati infiammatori dei tessuti

Arancia proprietà

Forse più che una mela , sarebbe opportuno dire che un’arancia al giorno toglie il medico di torno. Si perchè le arance sono tra i frutti più importanti che abbiamo! Ricche di vitamina c, le arance sono il frutto della salute perchè aiutano a prevenire malanni di stagione e , se mangiate dopo un pasto, rafforzano la presenza di ferro . Forse non tutti sanno che le arance contrastano la stitichezza in maniera naturale ed aiutano a diminuire la ritenzione idrica.

Calorie e valori nutrizionali delle arance

  • Acqua 87,2 g.
  • Carboidrati 7,8 g.
  • Zuccheri 7,8 g.
  • Proteine 0,7 g.
  • Grassi 0,2 g.
  • Colesterolo 0 g.
  • Fibra totale 1,6 g.
  • Sodio 3 mg.

Curiosità: L’arancia è un frutto originario cinese e del sud-est asiatico; frutto invernale importato in Europa solo nel XIV secolo da marinai portoghesi. Non è dunque un caso che nei secoli passati a volte l’arancia venisse chiamata ‘portogallo’ e che in alcune lingue questo frutto mantenga un nome simile .