Apericena vegano con farifrittata di porri, strudel di asparagi e tanto altro

Apericena vegano con farifrittata di porri, strudel di asparagi e tanto altro

Antipasto/Secondo: Idea per un apericena!

In questo piatto misto ideale per far assaggiare agli ospiti diversi alimenti vegani troviamo:

Farifrittata ai porri:120 g di farina di ceci miscelata a 300 g di acqua e lasciata riposare almeno 2 ore, sale e pepe, porri stufati in padella e cottura in forno x 20 minuti circa

– Strudel di asparagi: aprire la sfoglia rettangolare già pronta (senza grassi animali), bucherellarla con una forchetta, versare gli asparagi precedentemente tagliati a tocchetti e sbollentati in acqua salata, la besciamella (olio evo, farina bianca, latte di mandorle, sale, noce moscata), abbondante grana veg (mandorle tritate e lievito alimentare)

– Arrostino di seitan: comprato in barattolo nel suo brodo al negozietto bio, fatto rosolare intero con aglio, cipolla, carota, sedano, olio evo e salsa di soja. Poi affettato e ripassato nel sughetto di cottura

– Carpaccio di Mopur condito con un filo d’ olio, pepe e scaglie di mandorle

Insalata di pomodori “cuore di bue” con sedano e cipollotti rossi freschi e dolci

Verdure in pastella

Verdure in padella come contorno

– una dozzina di fiori di zucca
– 3 cipolle (meglio quelle bianche)
– farina bianca q.d.
– sale
– acqua
– olio di semi per frittura

Preparare la pastella con circa tre cucchiai di farina bianca, un pizzico di sale e acqua ghiacciata (si può fare anche con la birra se si desidera una frittura più aromatica).
Pulire le verdure, tagliare le cipolle a rondelle e togliere i pistilli dai fiori di zucca.
Immergere le verdure nella pastella, toglierne l’ eccesso, e friggerle nell’ olio bollente.
Quando le togliete dall’ olio lasciatele per un pò su un piatto ricoperto con qualche foglio di carta da cucina per assorbire l’ olio in eccesso.
Successivamente riporre in un piatto da portata e solo all’ ultimo cospargere di sale!