Abbacchio a scottadito

Abbacchio a scottadito

L’abbacchio a scottadito è una ricetta pasquale del Lazio. Il suo particolare nome deriva dall’usanza di mangiare queste costolette caldissime e con le mani, modalità che può appunto portare a “scottarsi le dita”. Si tratta di un piatto molto semplice: prima si fa marinare la carne e poi la si cuoce su una piastra o sulla brace. Se avete la possibilità di utilizzare il barbecue, approfittatene per provare questa ricetta!
Preparazione
Partite dalla marinata. Prendete una ciotola e versateci l’olio, l’aglio tagliato a pezzetti, rosmarino, sale e pepe. Battete le costolette all’altezza del nodino centrale, spennellatele con la marinata preparata in precedenza e sistematele in una pirofila. Mettetele in frigo e lasciatele per 30 minuti, in modo che insaporiscano.
Trascorso il tempo necessario, scaldate una piastra di ghisa (o preparate il barbecue) e cuocete le costolette a fuoco vivace per 4-5 minuti per lato. Quando saranno pronte, servite il vostro abbacchio caldissimo. Sono ottime anche con un po’ di succo di limone.
Ingredienti
1 kg di agnello
2 spicchi di aglio
rosmarino
olio extravergine d’oliva
limone
sale
pepe