Alimentazione: ecco i 4 veleni per la nostra salute

Alimentazione: ecco i 4 veleni per la nostra salute

QUALI SONO I 4 VELENI DELL’ALIMENTAZIONE?

Sono gli alimenti ormai troppo presenti sulle nostre tavole, anche per una questione di abitudine o di tradizione:

🍕Farine raffinate
🥛Latte vaccino
🍚Sale
🎂Zucchero

La caratteristica comune non é solo il colore, ma anche l’effetto che provocano sul nostro organismo.

Le farine raffinate sono da eliminare dalla nostra alimentazione perché non permettono il mantenimento della calma insulinica (uno dei principi GIFT di cui discuteremo nei prossimi giorni). L’insulina è l’ormone che regola la glicemia, che viene secreto in seguito all’assorbimento degli zuccheri nel sangue; quando mangiamo zuccheri semplici o farine raffinate, si creano dei picchi glicemici seguiti da un repentino calo della glicemia (ipoglicemia reattiva), stato in cui perdiamo la concentrazione, abbiamo fame e soprattutto andiamo alla ricerca di cibi zuccherini. Quindi continueremo a mangiare veleni, che aumenteranno lo stato infiammatorio dell’organismo e favoriranno l’accumulo di grasso.

Cosa dovreste consumare invece? Farine integrali, cioè farine ottenute da cereali contenenti anche la parte più esterna del chicco, che conservano proteine, sali minerali e soprattutto fibre e che aiutano il transito intestinale e favoriscono la calma insulinica. Cosa deve essere riportato sull’etichetta? Farina di frumento (oppure altro cereale) integrale al 100% che abbia una percentuale di fibra non inferiore al 7%.

Il latte vaccino è il secondo nemico della nostra salute; anch’esso altera i livelli di insulina, generando un effetto infiammatorio, inoltre, è uno degli alimenti di cui si soffre spesso di intolleranza, sia per la presenza dello zucchero lattosio, sia a causa delle proteine (soprattutto le caseine) che incrementano le citochine infiammatorie. Come risolvere? Consumare, variando sempre, latte vegetale (di riso, d’avena, di cocco, ecc.) ma SENZA aggiunta di zuccheri.

A proposito di zuccheri, è inutile dire che si tratta del veleno più pericoloso, perché crea dipendenza. Il problema è sempre quello: altera la calma insulinica! Soluzioni ? Come dolcificante usate SOLO miele (preferibilmente la mattina a colazione) e state attenti alle etichette! Non deve comparire il glucosio, il fruttosio, la saccarina, gli edulcoranti come lo xilitolo, il mannitolo ed altri componenti il cui nome termina per “-osio” ed “-olo”. Gli zuccheri sono nascosti un po’ ovunque, sta a noi saper scegliere.

Infine, il sale.. quanto ne usate al giorno? L’OMS ha proposto un consumo di meno 5 grammi al giorno, ma la maggior parte ne consuma molto di più, trascurando la presenza di sale anche in salumi, formaggi, prodotti da forno, pane, ecc. Diminuendo la dose di sale giornaliera, innanzitutto, normalizziamo la pressione arteriosa, riduciamo l’acqua di ritenzione e diminuisce l’infiammazione.
Ad esempio, perché se cuciniamo la pasta con il sugo saliamo sia l’acqua dove butteremo la pasta che la salsa di pomodoro? Gli alimenti contengono già una quota di sale, potremmo consumarli così come sono.

Ormai li conoscete, cosa aspettate ad eliminarli dalle vostre tavole?

PER INFO E APPUNTAMENTI :
– Fissa un appuntamento con il dott. Garritano chiamando in
segreteria al 392.0092540.